Alberto Melloni primo italiano tra i Chief Scientific Advisors della Commissione Europea

32

BOLOGNA – Alberto Melloni, ordinario di Storia del Cristianesimo, segretario della Fondazione per le scienze religiose e accademico dei Lincei, è stato nominato Chief Scientific Advisor della Commissione Europea.

“L’Italia e la nostra Accademia hanno avuto un grande successo”, ha sottolineato il presidente dell’Accademia Nazionale dei Lincei Giorgio Parisi. “Per la prima volta dalla sua istituzione quattro anni fa, il gruppo dei sette Chief Scientific Advisors della Commissione Europea ha un componente italiano, proposto dalla nostra Accademia”, ha spiegato.

“Sono grato ai Lincei della candidatura e alla Commissaria Gabriel per questa nomina”, ha dichiarato il Prof. Melloni. “È significativo che la Commissione abbia scelto fra i tanti candidati di primo piano un umanista italiano, fra gli umanisti uno storico e fra gli storici uno storico del cristianesimo e delle relazioni interreligiose. Il gruppo deve lavorare su molti temi – ha aggiunto Melloni – il mio compito sarà quello di dar voce alla ricerca nazionale ed europea su nicchie di sapere strette ed indispensabili. Ma avendo il Chief Scientific Advisor la prerogativa di poter proporre temi di ricerca – ha sottolineato – vedo alcune questioni più prossime alla mia esperienza di studioso delle istituzioni e alla pratica di ricerca del lungo periodo propria del mio ambito, che spero possano fornire al decisore politico elementi di giudizio appropriati”.

I sette studiosi e studiose – i Chief Scientific Advisors – ricevono richiesta di pareri scientifici e offrono indicazioni alla Commissione: lavorano in collaborazione con le accademie, con i grandi centri di ricerca europei, raccogliendo il miglior risultato scientifico da offrire al decisore politico, senza mescolanza di responsabilità e in modo trasparente. È il cuore del SAM – il Scientific Advice Mechanism – che in molti Stati e nella Commissione Europea è chiamato a definire il perimetro di conoscenze entro il quale si prendono le decisioni.

Per scegliere i Chief Scientific Advisors la Commissione richiede alle Accademie europee di segnalare dei nomi. Per il 2020 i Lincei ne hanno forniti sette, che si sono aggiunti agli altri 600 provenienti da tutta Europa. Un Individuation Committee indipendente ha proceduto ad una selezione fatta di esami dei curricula, di interviste, di valutazioni dei profili fino ad una lista di 12 nella quale la Commissione ha scelto i tre entrati in funzione alla 26° sessione plenaria del gruppo il 16 novembre. Tra questi il professor Melloni dell’Università di Modena-Reggio, che è anche segretario della Fondazione per le scienze religiose e consigliere della ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina.

Fondazione per le scienze religiose

FB: @fondazionescienzereligiose | TW: @fscireIT | IG: @fscire.it | YT: fscireTV