Al via il Centese Summer Camp

6

La Centese Calcio al fianco di ragazzi e famiglie

CENTO (FE) – Sempre più proiettata a mettere in campo attività nuove che siano anche capaci di dare un prezioso supporto alle famiglie e un valore aggiunto alla città, la Centese Calcio sta per dare il via al suo primo Summer Camp. L’iniziativa è all’esordio per la squadra calcistica guerciniana che ha deciso di mettersi ancor più in gioco dando un’opportunità in più ai giovani di avere momenti di socializzazione, importanti soprattutto dopo questo lungo periodo pandemico di restrizioni, didattica a distanza e isolamento. Le iscrizioni per il Centese Summer Camp sono già aperte e sarà in calendario in due diversi momenti per dar la possibilità di partecipare a più giovani del territorio: dal 7 giugno al 30 luglio e dal 23 agosto al 3 settembre.

“E’ un progetto nel quale crediamo molto perché oltre avvicinare i ragazzi allo sport vuole essere anche di aiuto ai genitori che lavorano, sapendo di poter lasciare il proprio figlio in buone mani, in un contesto sportivo ed educativo – spiega Nico Cappabianca, vice responsabile del settore giovanile – è anche un’opportunità per ridare a bambini e ragazzi, attraverso lo sport, la socialità e il movimento aiutandoli a ritrovare un bagliore di normalità”. Attività che sarà svolta nel rispetto di tutti i protocolli anticovid. “Metteremo in campo anche un numero maggiore di istruttori per poter lavorare in gruppi più ristretti e più distanziati, aumentando ancor di più la sicurezza – aggiunge insieme a Ciro Di Ruocco e Edoardo Marchi – il Camp sarà svolto al Parco del Reno dal lunedì al venerdì, dalle 7.30 alle 17.30 e aperto ai bambini dai 5 ai 12 anni. Le stesse modalità saranno anche per il Camp di agosto. Calcio e multisport ma anche attività ludiche, didattiche e laboratori”.

Un contesto di svago dove diviene piacevole e facile anche l’aspetto educativo. “Seguiti da istruttori qualificati i ragazzi capiranno che il gioco di squadra, la collaborazione e il supporto reciproco non sono prerogative solo di una partita, ma valori importanti che vanno portati nella vita quotidiana – conclude il presidente Alberto Fava – con il Camp vogliamo dare un’occasione di vivere l’estate in compagnia ed all’aria aperta, dopo mesi di chiusure forzate e sovrautilizzo di strumenti tecnologici. Si alterneranno sport, attività ludiche ma anche didattiche con affiancamento nei compiti scolastici. Non solo calcio quindi, ma ogni attività utile e piacevole alla crescita dei ragazzi. Un sentito ringraziamento va a tutti coloro che da settimane dedicano tempo, sacrificio ed energia per la buona riuscita dell’iniziativa”.