Al Teatro dei Condomini di Santarcangelo il 21 aprile con Giampiero Bianchi si parla di creatività

4

SANTARCANGELO DI ROMAGNA (RN) – Primo appuntamento con un nuovo ciclo di incontri finalizzati allo studio, alla conoscenza e al confronto su materie di interesse socioculturale e filosofiche, organizzato dal Teatro dei Condomini con l’aiuto dello spazio culturale internazionale The Slow Side.

Giovedì 21 aprile alle 18.00 Giampiero Bianchi presenta “La creatività: come comprendere che si è stati sempre intelligenti ma non lo si sapeva”, un seminario interattivo sviluppato sul modello usato da Hubert Jauoi, uno dei più grandi esperti e studiosi del pensiero creativo. Scopo dell’incontro è discutere della creatività guardando esempi di vita e di pensiero di artisti, filosofi, scrittori, persone di genio.

“La società occidentale – afferma Giampiero Bianchi – è immersa nel pensiero dei suoi padri, greci, latini, cristiani o mussulmani; comprendere chi siamo attraverso la sensibilità, l’intuizione o mediante lo studio e la ricerca, ci dà la possibilità o forse il sogno di essere più liberi. Far crescere uno spirito creativo è l’occasione per inventare nuovi mondi o modi che potrebbero rivelarsi più congeniali al nostro essere e forse aiutarci a rivelare il nostro genio nascosto”.

Giampiero Bianchi dopo una breve permanenza a Parigi negli studi che collaboravano per la comunicazione culturale in particolare per il Louvre, ha frequentato Michele Provinciali approfondendo competenze in diversi ambiti. Si è occupato di comunicazione culturale, di design (è stato selezionato per il Premio Compasso d’oro per il coltello del formaggio di fossa), di fotografia, di brand e comunicazione dei territori organizzando convegni e seminari con una menzione dal Comitato delle Regioni dell’Unione Europea per il progetto territoriale Otium nel Montefeltro (https://www.otiumnelmontefeltro.com)di cui è autore e curatore.