Al My Net garage competenze digitali e internet sicuro

8

Fino a venerdì 16 settembre i soggetti del terzo settore possono candidarsi alla gestione triennale dello spazio comunale di via degli Adelardi che ospita attività per i giovani

MODENA – Favorire la socialità e l’aggregazione anche attraverso l’uso libero e consapevole degli strumenti tecnologici; sviluppare competenze utili all’inserimento lavorativo, con particolare riferimento a quelle digitali e alle “soft skill” da acquisire in corsi e laboratori; orientare nella scelta di percorsi di studio e formativi che possano essere integrati con l’utilizzo del digitale; promuovere iniziative di cittadinanza attiva come il Servizio civile e i progetti di volontariato legati alla YoungErcard, la carta giovani della Regione. Sono i principali progetti che dovranno essere sviluppati nei prossimi due anni al My Net garage di Modena, il centro di aggregazione giovanile di via degli Adelardi, che da settembre vedrà anche la gestione delle attività di “Internet sicuro”, l’itinerario didattico che il Comune propone in forma gratuita alle scuole secondarie di primo e secondo grado con l’obiettivo di diffondere l’utilizzo in maniera sicura del computer e dei servizi legati al web.

I soggetti del terzo settore possono già candidarsi al bando promosso dall’Amministrazione, che scade venerdì 16 settembre, per l’affidamento delle attività da realizzare fino al 31 agosto 2024 (informazioni online: www.comune.modena.it/servizi/appalti-pubblici/altri-bandi-e-pubblicazioni/altri-bandi-e-avvisi). Il progetto ha un valore di 34.960 euro, iva compresa, e il gestore dovrà erogare all’Amministrazione la somma di 1.500 euro per il rimborso delle spese condominiali e delle utenze sostenute nell’intero periodo di gestione.

Il nuovo bando rientra nelle attività promosse dal Comune a favore dell’aggregazione giovanile e dello sviluppo delle competenze digitali anche attraverso la rete dei cinque Net garage presenti in città. In questi spazi pubblici, pensati soprattutto per ragazzi e ragazze da 14 a 29 anni e per i loro familiari, ma pure per operatori dei centri di aggregazione, insegnanti e istituti scolastici e giovani impegnati nel volontariato, è possibile navigare in modo gratuito su internet (liberamente o assistiti da operatori qualificati) e frequentare corsi legati all’informatica e alle nuove tecnologie, come previsto dalle linee di indirizzo delle Politiche giovanili dell’Amministrazione, approvate un anno fa dal Consiglio comunale, che includono tra gli assi prioritari di intervento la promozione dell’informazione e dell’orientamento formativo, professionale e lavorativo per sostenere l’accesso al mercato del lavoro o la creazione di impresa. Su questi temi, quindi, dovrà articolarsi l’attività del gestore che sarà individuato per gestire i locali attrezzati con strumentazioni informatiche e tecnologiche, ampi circa 90 metri quadrati, di via degli Adelardi, in centro storico.

Rispetto al precedente affidamento, scaduto il 31 agosto, nel prossimo biennio attraverso il My Net garage dovranno essere sviluppate nelle scuole anche le attività di “Internet sicuro”, con due differenti percorsi costruiti per gli studenti. A gestirle, appunto, sarà l’affidatario della struttura. Nel dettaglio, l’itinerario per 60 prime classi delle secondarie di primo grado ha lo scopo di fornire ai giovanissimi maggiore informazione e conoscenza della rete internet e dei suoi servizi interattivi (social network, servizi di condivisione di contenuti, messaggistica, chat e videogiochi) per stimolare un utilizzo consapevole e critico, e dunque sicuro, di questi sistemi di comunicazione, insistendo sulle regole e i comportamenti corretti e di autotutela da mettere in atto quando si è online.

Il secondo itinerario è rivolto alle prime classi di scuola secondaria di secondo grado (gratuito per le prime 15 classi iscritte, con un costo di 70 euro a classe per ulteriori richieste di partecipazione) e, rivolgendosi a ragazzi più grandi, approfondisce anche gli argomenti legati alla profilazione, alla reputazione online, agli adescamenti e alla legalità. Inoltre, in base al dialogo che emergerà con i giovani, potranno essere dedicati focus al mondo dei dati in rete, all’analisi delle peculiarità dei mercati web, alle infrastrutture del web e al concetto di personalizzazione di massa connesso all’utilizzo dei Big data e degli algoritmi di analisi, applicato alle informazioni che le persone generano accedendo ai social network, navigando online e utilizzando i motori di ricerca.