Al Club La Meridiana momento magico per la scuola di tennis

9
Foto di gruppo Top Tennis School

FORMIGINE (MO) – Mercoledì 15 giugno 2022. Promozione alla serie B1 con una giornata di anticipo, numerose vittorie tra i più giovani e un quarto posto agli europei Over 80. È decisamente positivo il bilancio del settore tennis del Club la Meridiana. Un andamento che sta premiando gli investimenti che l’associazione sportiva di Casinalbo di Formigine, nata nel 1980, ha effettuato negli ultimi dodici mesi. Fulcro di questo consolidamento dello sport della racchetta – da sempre centrale nella vita del Club – è stata la scelta di creare uno staff particolarmente qualificato e motivato. Architrave di questa operazione è il direttore tecnico della scuola Alessandro Arginelli. Nel team troviamo i maestri Carlo PintiFederico OttoliniFilippo ed  Edoardo Leonardi, il preparatore atletico Fabio Spezzani, gli istruttori Giorgia GuidottiFederica Cavallini (anche esperta nutrizionista), Federica SpezzaniEmanuele Tozzo, Aurelio  Saija e Luca Magnani, assieme al mental coach Antonio Daino.

Sicuramente i risultati sportivi, a tutti i livelli, dai più giovani, con i tornei under 10, sino “all’eterno” Franco Fumagalli, passando dalla recente promozione della squadra maschile dalla serie B2 alla B1, rappresentano la cartina di tornasole di un lavoro molto positivo ma il fattore di maggior rilievo è il numero di persone che sono entrate a far parte del gruppo. «Il tennis anche alla Meridiana sta vivendo un momento magico. Continua ad essere uno sport molto apprezzato a tutte le età perché è in grado di soddisfare le aspettative sia di quanti hanno ambizioni agonistiche sia di quanti giocano per divertirsi e mantenersi in forma», spiega Alessandro Arginelli.

Altro fattore che conferma la validità del modello organizzativo applicato a Casinalbo è il riconoscimento, anche per quest’anno, della qualifica di Top School, una sorta di bollino qualità che la Federazione Italiana Tennis assegna. Una denominazione che sottolinea l’esistenza di una serie di requisiti: la direzione da parte di un tecnico nazionale, la presenza di palestra, campi con superfici diverse, sia coperti che outdoor, e di una foresteria. Il preparatore fisico deve aver raggiunto almeno il secondo grado della FIT, inoltre devono essere previsti nell’organigramma professionisti preposti all’allenamento mentale e all’alimentazione. Infine, devono essere attivi corsi che vanno dal minitennis all’avviamento, fino al perfezionamento, alla specializzazione e all’allenamento vero e proprio. Una Top Tennis School della FIT deve iscrivere almeno cinque squadre ai campionati giovanili under 10/12/14/16.

«Al Club La Meridiana, grazie ad uno staff di grande qualità e a ottimi impianti, undici campi da gioco, due palestre e da quasi un anno anche due terreni da gioco per il padel, si è creato un ambiente molto favorevole che offre, soprattutto ai ragazzi più giovani, esempi e valori positivi a partire dal rispetto delle regole che il lavorare in gruppo e la disciplina sportiva impongono. A tutti piace pensare che sui nostri campi nascerà un campione, ma ancora più importante è aiutare i giovani a diventare adulti nel modo migliore possibile. Anche per questo mettiamo sempre in primo piano il fattore educativo e l’elemento giocoso. Esemplare da questo punto di vista è stata la festa della scuola (tennis) tenutasi qualche giorno fa. Tra ragazzi, staff e familiari eravamo in circa duecento. Ci siamo prima di tutto divertiti. Ora ci stiamo concentrando sull’appuntamento sportivo per noi più importante dell’anno, vale a dire il Memorial Fontana, torneo di livello internazionale che si terrà dal 3 al 9 luglio prossimi e ospiterà alcuni dei tennisti più promettenti», ha sottolineato il direttore del Club La Meridiana Elio Agnoli.

I principali risultati sportivi della stagione

Per dare uno sguardo a questa prima metà del 2022 occorre iniziare dallo scorso weekend, quando il Club La Meridiana ha portato a casa tre primi posti e altrettanti piazzamenti a podio: i successi sono arrivati a Massa Lombarda grazie a Miruna Neagu (Under 12 femminile), al Torneo Joma dello Sporting Club Sassuolo con Carlotta Arginelli (Under 10 femminile) e Lorenzo Neri (Under 12 maschile), quest’ultimo vittorioso contro il compagno di squadra Giulio Campadelli in una finale monocolore. Hanno completato il medagliere, sempre allo Joma di Sassuolo, il secondo posto di Gaia Arada (Under 12 femminile) e il terzo di Amelia Zamboni (Under 10 femminile). A questi risultati, martedì 14 giugno, si è aggiunto il secondo posto che Laura Tagliati (Under 10 femminile) ha ottenuto al torneo Kinder di Salsomaggiore Terme.

Ottimi i piazzamenti delle squadre del Club: in particolare si segnala che la formazione Under 12 femminile è arrivata alle semifinali regionali per poi battere 2-1 il Club Atletico Faenza lo scorso 14 giugno, cogliendo quindi il terzo posto emiliano-romagnolo e staccando il pass per le fasi nazionali di macroarea in programma a settembre. Bene a livello maschile le compagini Under 16 e Under 12, le quali hanno concluso il proprio cammino ai quarti di finali regionali.

Veniamo ai successi ottenuti dagli atleti del settore giovanile in gare singole. “Asso pigliatutto” è sicuramente Carlotta Arginelli (Under 10 femminile) la quale si è portata a casa la coppa più grande ben otto volte dall’inizio del 2022. Questo l’elenco dei tornei: Joma News Gen di Reggio Emilia, Categoria A di Cervia e Milano Marittima, Tennis Club Parma, Sporting Club Parma disputato a Pasqua, sezione Under 9 del Trofeo Kinder al Lunimare Sporting Club di La Spezia, Rodeo del Tennis Club Astera di Ripalta Cremonese, Joma Tour 2022 di Forlì, Circolo Tennis Scaligero di Verona. Con il successo di La Spezia, Arginelli si è inoltre qualificata per il Master nazionale al Foro Italico di Roma che si terrà a luglio.

Tre le vittorie di Gaia Arada (Under 12 femminile): Kinder Joy of Moving al Circolo Tennis Albinea, trofeo di Massa Lombarda e torneo Rodeo Under 12 della Canottieri Leonida Bissolati 1921 di Cremona. Lorenzo Neri (Under 12 maschile) ha trionfato al Kinder Joy of Moving al Circolo Tennis Albinea, al torneo di Pinarella e allo Joma Next Gen di Reggio Emilia. Successi in manifestazioni giovanili sono arrivati anche per Laura Libra (Under 14 femminile) al torneo del Tennis Club Coriano, Tommaso Cuomo (Under 14 maschile) al rodeo interregionale organizzato dal Club La Meridiana stesso, oltre che per Federico Bettinelli (Under 10 maschile) vincitore a Giussano.

A queste vittorie vanno poi aggiunti i numerosi piazzamenti a podio e altri importanti risultati conseguiti: Gaia Migliorini si è qualificata ai campionati nazionali Under 11 di fine agosto, Tommaso Capanni parteciperà ai campionati italiani Under 13. Tra i più piccoli, da segnalare il successo del Club La Meridiana nella finale regionale del campionato FIT Junior Program a squadre categoria Red Misto grazie a Vittoria ArginelliAlessandro Bettinelli e Martina Pinti.

Passando ai Senior, le vittorie più importanti sono quelle ottenute in Tornei Open da Luca Parenti a San Martino in Rio e da Federico Ottolini a Fidenza. Alessandro Arginelli si è imposto nel Torneo ITF grado 700 di Milano Marittima e, a inizio anno, al Torneo Internazionale ITF Over 40 Grado S400 che si è disputato a San Remo. Arginelli si è laureato vicecampione Over 40 ai Campionati Italiani Indoor Senior di Grosseto. Bene anche la squadra Over 55 composta da Mario CaliandroMassimo Zampieri e Paolo Passerini, la quale ha staccato il pass per accedere alla fase nazionale.

Infine, c’è Franco Fumagalli, atleta Over 80 del Club, che ha raggiunto il secondo posto ai mondiali ITF Over 80 di scena in Florida grazie anche all’importante successo su Henk Nijeboer per 6-3 6-4 nella sfida che gli azzurri hanno vinto contro la Gran Bretagna per 2-1. La scorsa settimana ha concluso ai quarti di finale l’avventura agli europei Over 80 di Veli Losinj, in Croazia, perdendo al tie break contro il tedesco Hans-Joachim Singhoff, che si è poi laureato campione continentale di categoria.