Agostiniani, Cinema sotto le Stelle: nuove date per “Bohemian Rhapsody”, “Il Campione” e “Paolo e Francesca”

RIMINI – Ultimi giorni di programmazione per gli Agostiniani, Cinema sotto le stelle la rassegna cinematografica che per i mesi centrali della stagione estiva ha proposto alcuni tra i migliori film della stagione invernale e una selezione di alcuni grandi titoli del passato. La prossima settimana la rassegna recupera tre importanti proiezioni previste nelle scorse settimane ma rimandate a causa del maltempo.

Lunedì 26 agosto, alle 21.30 alla Corte degli Agostiniani verrà proiettato “Il Campione” opera prima di Leonardo D’Agostini, sceneggiatore e regista che debuttò nel 2007 con il cortometraggio Sangre de Perro. Protagonista eccellente di quest’esordio è Andrea Carpenzano nei panni di Christian Ferro, un giovanissimo outsider della magica Roma. Sceneggiato da Giulia Steigerwalt su un soggetto di D’Agostini e Antonella Lattanzi, il film porta sul grande schermo la vita di un ragazzo di 23 anni considerato un “pibe de oro” . Una storia che ricorda per molti aspetti la carriera ineguagliabile do Francesco Totti e per altri quella del talentuoso ma indisciplinato Cassano. Entrambi giocatori della Roma, entrambi memorabili. Da film dall’apparenza semplicemente sportivo Il Campione prende la deriva del romanzo di formazione profondo e significativo. In questo senso Il Campione si presenta come un’interessante e ben riuscita novità che non ha paragoni nella produzione italiana e che grazie all’unione di buoni sentimenti, commedia e sport si è rivelata una scommessa vincente.

Martedì 27 agosto invece sarà la volta di Bohemian Rhapsody di Bryan Singer, campione d’incassi della stagione, il racconto elettrizzante degli anni precedenti alla leggendaria apparizione dei Queen al concerto Live Aid nel luglio del 1985. Il film diretto da Bryan Singer, è una coinvolgente celebrazione dei Queen, della loro musica e del loro leggendario frontman Freddie Mercury (Rami Malek), che sfidò gli stereotipi e infranse le convenzioni, diventando uno degli artisti più amati al mondo. Il film ricostruisce l’ ascesa della band attraverso le sue iconiche canzoni e il suo sound rivoluzionario, la sua crisi quasi fatale, man mano che lo stile di vita vita di Mercury andava fuori controllo, e la sua trionfante reunion alla vigilia del Live Aid, quando Mercury, afflitto da una gravissima malattia, condusse la band in una delle performance più grandiose della storia del rock.

Venerdì 30 agosto, alle ore 21.30, alla nuova arena di Piazza Francesca da Rimini, sarà proiettata la pellicola di Raffaello Matarazzo, del 1950, “Paolo e Francesca”. La tragica storia d’amore tra Paolo e Francesca, tratta dal V Canto dell’Inferno dantesco, viene riletta da Matarazzo, re del melodramma popolare italiano, con abile sapienza narrativa. La copia, in pellicola 35 mm, proviene dalla Cineteca Nazionale. In caso di maltempo questa proiezione non sarà recuperata.