Ad alunni, docenti, famiglie “una scuola da protagonisti”

Alla vigilia dell’avvio dell’anno scolastico l’augurio del sindaco Gian Carlo Muzzarelli e dell’assessora Grazia Baracchi in una lettera aperta

MODENA – Alla vigilia dell’avvio del nuovo anno scolastico il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli e l’assessora all’Istruzione Grazia Baracchi affidano a una lettera aperta il loro messaggio di auguri a studenti e studentesse, insegnanti, personale scolastico e famiglie.

Lunedì 16 settembre, alle ore 8, sindaco e assessora saranno alla scuola primaria Pascoli per il suono della prima campanella dopo i lavori di ristrutturazione e miglioramento sismico che hanno completamente rinnovato l’edificio.

“Il primo pensiero è rivolto agli studenti tutti – scrivono sindaco Muzzarelli e assessora Baracchi – a quelli che entreranno in classe con la trepidazione del primo giorno e a quelli che correranno sicuri verso la propria aula, certi di ritrovare amici e compagni. A voi l’augurio di affrontare con curiosità ed entusiasmo l’anno scolastico che sta per iniziare e di essere protagonisti del vostro percorso di studi, di crescita e formazione.

Noi accoglieremo gli alunni e le alunne che rientreranno nelle rinnovate scuole Pascoli; vorremo che simbolicamente fosse come accogliere tutti voi. Disporre di edifici, spazi adeguati e sicuri dovrebbe andare di pari passi con un’offerta educativa e formativa di alta qualità, perché in una scuola bella, accogliente, adatta ad una didattica innovativa si insegna e si apprende meglio. Riteniamo gli investimenti per l’edilizia scolastica, dagli asili nido alle scuole secondarie di primo grado, una priorità. Quindi il nostro impegno per scuole belle e sicure continuerà.

A voi, educatori e docenti, diciamo grazie per la competenza, la professionalità e la passione che metterete ogni giorno nel vostro lavoro. Ci e vi auguriamo che possiate vivere appieno la scuola come un ambito privilegiato in cui innovare e mettersi alla prova, non come un luogo di sterili pratiche burocratiche.

Un pensiero anche ai dirigenti scolastici, in particolare a quelli passati dalla cattedra alla presidenza. Quest’anno la riorganizzazione della rete scolastica in Istituti Comprensivi entra nel vivo e per il primo anno ogni Comprensivo avrà il proprio dirigente. È un risultato importante, atteso da tempo. Noi, nel rispetto delle reciproche competenze e dell’autonomia scolastica, saremo al vostro fianco: insieme affinché il tempo della scuola sia un tempo di crescita denso di significato.

Tanti i progetti promossi dal Comune volti sia a favorire l’inclusione scolastica e sociale sia ad ampliare l’offerta formativa delle scuole, lavorando in rete con diversi soggetti ed agenzie educative del territorio. Continueremo ad impegnarci in questa direzione, fortemente convinti che investire nella scuola vuol dire investire sul futuro dei propri cittadini.

E, infine, un appello alle famiglie: abbiate fiducia nella scuola. Un rapporto di collaborazione e reciproca stima è indispensabile per la serenità e la crescita dei nostri ragazzi. Vorremo semmai suggerire di diventare amici della scuola, perché conoscendosi veramente si superano le incomprensioni e perché la scuola ha bisogno anche di voi. A questo proposito, tra le proposte del programma di Buon Anno Scuola! troverete incontri pensati, insieme al Coordinamento dei Genitori, per le famiglie.

Desideriamo concludere con una frase che alunni e insegnanti hanno dipinto sul muro di una scuola di Modena qualche anno fa: “Parlami e io dimenticherò. Insegnami e io ricorderò. Fammi partecipare e io imparerò”.

Ricordiamolo tutti quando ci rivolgiamo alla Scuola.

Buon anno scolastico a tutti e a tutte”.