A Modena no ai botti e alle lanterne cinesi

15

Un’ordinanza del Comune per le mongolfiere luminose durante le festività integra il divieto sui petardi già previsto dal Regolamento di Polizia urbana

MODENA – Per tutto il periodo delle festività, a partire da venerdì 23 dicembre e fino all’8 gennaio, a Modena non possono essere utilizzate le cosiddette lanterne cinesi volanti, quelle piccole mongolfiere alimentate da una fiamma che possono risultare pericolose perché facilmente possono sfuggono al controllo, una volta in quota, rischiando di provocare incendi.

Il divieto è previsto per tutto il territorio comunale da un’ordinanza del sindaco Gian Carlo Muzzarelli che va così a integrare il Regolamento di Polizia urbana che già dispone, per tutto l’anno, di non far esplodere petardi, articoli pirotecnici o fuochi d’artificio in centro storico o anche in tutto il resto della città in caso di assembramenti.

L’ordinanza con il divieto di utilizzo delle lanterne prevede una sanzione da 100 euro e viene punita anche la semplice detenzione in occasione di feste, intrattenimenti o spettacoli. È proprio nel contesto di festeggiamenti, pubblici o privati, che vengono normalmente utilizzate queste mongolfiere mettendo a serio rischio e pericolo l’incolumità delle persone nel caso divampino incendi.