A Ferrara arriva l’1 e 3 luglio il circo con DON GIOVANNI

29
Leone Magiera e Moni Ovadia

FERRARA – Don Giovanni debutta al Teatro Comunale di Ferrara il 1° luglio alle 20.30 (con replica il 3 luglio, ore 20.30). Il protagonista, Don Giovanni, è un domatore di tigri (e non solo) di una compagnia circense itinerante, giunta in quei giorni a Ferrara. Leporello è il clown, mentre il Commendatore è l’impresario del circo, non sempre ben visto dai suoi dipendenti. Nella compagnia lavorano donna Anna, figlia del Commendatore, l’acrobata cavallerizza della compagnia, e donna Elvira, la trapezista. Don Ottavio è l’addetto alla cassa e contabile del gruppo, Zerlina e Masetto gli operai. Anche il direttore d’orchestra e gli orchestrali fanno parte del gruppo di artisti giunti in città. Li unisce la vita nomade, nei carrozzoni di un circo degli inizi del Novecento, tra spostamenti di città in città, di paese in paese, alla ricerca della prossima avventura in territori non sempre accoglienti in cui approdare.

A dirigere l’Orchestra Città di Ferrara è l’australiano Daniel Smith, pluripremiato musicista tra i più entusiasmanti della scena musicale internazionale. I cantanti coinvolti, tutti talentuosi under 35, sono stati selezionati tra oltre 300 artisti provenienti da tutto il mondo. Sono stati preparati in queste settimane proprio a Ferrara, in una masterclass a loro dedicata, da Leone Magiera, scopritore di talenti del belcanto quali Luciano Pavarotti e Mirella Freni. Il Coro Teatro Comunale di Ferrara è diretto dal maestro Francesco Pinamonti.

Il progetto registico è stato ideato e creato da Adriàn Schvarzstein – clown, attore, regista teatrale e di circo contemporaneo, ha lavorato con Dario Fo e Pina Bausch – e da Jurate Sirvyte Rukstele, cui sono affidati anche i movimenti coreografici. La messa in scena vede la collaborazione di Moni Ovadia: sarà per lui un debutto teatrale in questo ruolo. I costumi e la scenografia sono stati realizzati dalla costumista e scenografa tedesca Lilli Hartmann, le luci da Marco Cazzola.

A ottobre 2022 Don Giovanni volerà a Daegu, in Corea del Sud, e sarà inserito nella prestigiosa rassegna di Daegu Opera House, sancendo la nuova collaborazione internazionale tra le due importanti istituzioni lirico-teatrali. Per la prima volta il Teatro Comunale raggiungerà l’Oriente con una sua produzione.

MATERIALI UTILI

Video intervista con i protagonisti: Adriàn Schvarzstein, Daniel Smith e Leone Magiera

https://youtu.be/zoe45Mns3iM

CREDITI ARTISTICI

Nuova produzione Fondazione Teatro Comunale di Ferrara e Korea Foundation Daegu Opera House

Teatro Comunale di Ferrara

Debutto 1° luglio 2022 ore 20.30

Replica 3 luglio 2022 ore 20.30

Wolfgang Amadeus Mozart

Don Giovanni

Dramma giocoso in due atti su libretto di Lorenzo Da Ponte

Editore Bärenreiter Verlag, Kassel

Rappresentante per l’Italia Casa Musicale Sonzogno di Piero Ostali, Milano

personaggi ed interpreti

Don Giovanni             Guido Dazzini / Giovanni L. Failla (*)

Il Commendatore        Alessandro Agostinacchio

Donna Anna               Yulia Merkudinova

Don Ottavio                Younggi Do  / Lorenzo Martelli (*)

Donna Elvira               Marta Lazzaro

Leporello                     Giulio Riccò

Masetto                       Valerio Morelli

Zerlina                        Gesua Gallifoco / Silvia Caliò (*)

(*) recita 3 luglio

direttore musicale                                          Leone Magiera

maestro concertatore e direttore                   Daniel Smith

Orchestra Città di Ferrara

maestro al cembalo                                       Marija Jovanovic

Coro Teatro Comunale di Ferrara

maestro del coro                                            Francesco Pinamonti

progetto registico ideato e creato da                        Adrian Schvarzstein e Jurate Sirvyte Rukstele

messo in scena con la collaborazione di      Moni Ovadia

scene e costumi                                            Lilli Hartmann

luci                                                                 Marco Cazzola

movimenti coreografici                                  Jurate Sirvyte Rukstele

acrobata                                                         Angela Francavilla

direttrice di scena                                          Chiara Tarabotti

assistente idea registica                                Silvia Laniado

assistente messa in scena                            Viola Lucio

violini primi: Antonio Aiello**, David Scaroni, Giorgio Baldan, Giulia Cerra, Cristina Andreae, Cristina Alberti, Elisa Facchini, Pietro Rossi | violini secondi: Pervinca Rista*, Anna Carrà, Lucia Lago, Simone Bannò, Lia Tiso, Jacopo Ferri, Luca Cacciatori, Matteo Sartori viole: Davide Bravo*, Francesca Milani, Laura Falavigna, Francesca Fogli, Milla Lucchiari violoncelli: Leonardo Sapere*, Valentina Migliozzi, Clara Sette, Valentina Talamini contrabbassi: Marco Forti*, Salvatore La Mantia, Damiano Silvagni | flauti: Nicola Guidetti*, Morena Mestieri | oboi: Giorgio Ferroci*, Nicola Medici | clarinetti: Giovanni Polo*, Agide Brunelli | fagotti: Vittorio Ordonselli*, Matteo Scavazza | corni: Massimo Mondaini*, Benedetto Dallaglio | trombe: Alberto Brini*, Luca Giacomin | tromboni: Valentino Spaggiari*, Elia Biasi, Andrea Piergentili | timpani: Paolo Grillenzoni

soprani: Osti Annalisa, Naoko Tanigaki, Aleksandra Kirsanova (cover Donna Elvira)

contralti: Alessia Beraldo, Angelica Amatulli, Jone Babelyte tenori: Leonardi Gioacchino, Francesco Negrelli, Alberto Pometto

bassi: Giovanni Bertoldi, Mauro Vignolo, Gianluca Convertino (cover Il Commendatore)