A Bagnolo il primo Festival dell’Enigmistica

6
Festival

BAGNOLO IN PIANO (RE) – Da giovedì 14 a domenica 17 ottobre Bagnolo in Piano ospiterà la prima edizione del Festival dell’Enigmistica, nato dall’impegno, dedizione ed esperienza di persone incurabilmente stregate dalla passione per l’enigma e per il mondo che li circonda. Il ricco programma, gli ospiti e le sedi del primo Festival dell’enigmistica sono stati illustrati questa mattina in Provincia, alla presenza della vicepresidente Ilenia Malavasi, dal sindaco di Bagnolo in Piano Gianluca Paoli e dall’assessore al Bilancio e Attività produttive Roberto Dallari, ideatore e curatore del Festival.

Rebus, anagrammi, sudoku e cruciverba, compreso uno maxi di dieci metri di larghezza che sarà installato al centro commerciale Multiplo e messo a disposizione di chi vorrà cimentarsi: ce ne sarà davvero per tutti, per tutti i gusti e dappertutto. “Anche per le scuole degli istituti comprensivi, pure coinvolti in questa inedita iniziativa incentrata su una passione che molti hanno, che permetterà non solo di far comprendere ai ragazzi come ci possa divertire anche senza le tecnologie, allenando menti e intelligenze, ma anche di far conoscere il nostro bel territorio”, ha detto la vicepresidente della Provincia, Ilenia Malavasi.

“È un festival, che non ha eguali e precedenti, che abbiamo realizzato insieme all’associazione Laboratorio democratico coniugando grande passione, incarnata dal nostro assessore al Bilancio e alle Attività produttive che ne è l’ideatore e curatore, con l’opportunità di creare positive ricadute di originalità e interesse su Bagnolo in Piano, ma non solo”, ha confermato il sindaco di Bagnolo in Piano, Gianluca Paoli.

“Anche una ventina di negozi di Bagnolo saranno coinvolti da un concorso a premi attraverso tanti piccoli enigmi, compresi rebus tridimensionali, per far conoscere le nostre attività produttive in maniera simpatica e ludica – ha aggiunto il sindaco Paoli – Oltre ovviamente alle scuole dove, grazie alla disponibilità e all’interesse di insegnanti e dirigenti, utilizzeremo il metodo enigmistico per la risoluzione dei problemi, trasformando rebus, sudoku ed anagrammi in metodo didattico originale e innovativo”.

Infine, non mancherà l’aspetto culturale del Festival, con presentazione di libri e dibattiti per chi vorrà approcciarsi da profano ad una materia che ha risvolti davvero anche culturali, a partire dall’incontro (sabato 16, teatro Ilva Ligabue, ore 21,30) con Francesco Dominelli – digital content director, tra gli autori dell’universo parodico di “Se i Social network fossero sempre esistiti”, pagina Facebook da oltre 1 milione e 200 mila follower.

Meccanismi e modalità delle varie sfide sono stati quindi illustrati dall’assessore Roberto Dallari, per altro autore di molti enigmi. “La parte contest si svolgerà al Palazzetto dello sport coinvolgendo il giovedì e venerdì le scuole, il sabato e la domenica tutti quelli che si saranno iscritti alle tre categorie previste – rebus, enigmistica e sudoku – dalla cui classifica generale uscirà l’enigmista dell’anno, il primo vincitore su un albo d’oro che speriamo si allungherà nel tempo”, ha detto. Poi, appunto, gli enigmi in vetrina ed un megacruciverba di 10 metri con mille caselle “dedicato a Dante Alighieri, con vignette ed enigmi che daranno parte delle soluzioni, che sarà allestito nel corridoio centrale del centro commerciale Multiplo”, ha aggiunto.

Le iscrizioni, gratuite ed aperte a tutti, si raccolgono online fino alle 24 di venerdì 15 ottobre sulla pagina Internet www.festivaldellenigmistica.it, dove sarà anche possibile seguire in diretta i risultati della gara fra scuole. Al teatro comunale Ligabue per tutta la durata del Festival sarà infine allestito un infopoint per conoscere disponibilità di alloggi e ristoranti.