8 marzo, la Provincia in campo contro l’endometriosi

7
Maurizia Rebecchi

“Patologia subdola che colpisce una donna su dieci”

MODENA – Sostenere Alice, l’associazione lotta italiana per la consapevolezza sull’endometriosi aderendo alla campagna “facciamo luce sull’endometriosi” per sensibilizzare ed informare il maggior numero di persone su questa patologia, inserendo ad ogni mail in partenza un banner di promozione con il link dell’Associazione, fino al 28 marzo, giornata mondiale della consapevolezza sull’endometriosi.

È quanto promosso dalla Provincia di Modena in occasione dell’otto marzo, giornata internazionale della donna e, come sottolineato da Maurizia Rebecchi, consigliera provinciale con delega alle pari opportunità «l’endometriosi è una patologia subdola, che colpisce una donna su dieci, della quale non si conoscono ancora le cause e per la quale non esistono cure definitive. È fondamentale offrire un aiuto concreto nel percorso di informazione e sensibilizzazione sulla malattia, con lo sguardo puntato al futuro. Il nostro compito è quello di promuovere azioni di prevenzione, che consentano di individuare precocemente i sintomi della malattia. Analogamente – sottolinea Maurizia Rebecchi – siamo impegnate quotidianamente per svolgere attività di prevenzione anche sulle problematiche legate alla violenza di genere, una piaga sociale che riguarda da vicino anche il nostro territorio e su cui occorre vigilare con attenzione, proprio per individuare potenziali fenomeni di violenza».

Oltre all’adesione alla campagna di sensibilizzazione sull’endometriosi infatti, la Provincia di Modena parteciperà al tavolo tecnico per la promozione di strategie condivise finalizzate alla prevenzione ed al contrasto al fenomeno della violenza nei confronti delle donne, convocato dalla Prefettura per giovedì 9 marzo, con l’obiettivo di raccogliere e condividere informazioni e indicazioni operative, così da operare azioni efficaci sul territorio.

L’analisi della popolazione femminile vittima di aggressione che si è rivolta alla rete dei pronto soccorso dell’Azienda unità sanitaria locale di Modena, nel quadriennio 2019-2022, evidenzia 271 accessi complessivi per l’annualità 2022, 267 accessi nel 2021, 233 unità nel 2020 e 294 accessi nel 2019.

Per quanto riguarda, invece, il tema dell’occupazione femminile, nel 2022 il dato ammonta al 59,7 per cento, confermando la consolidata partecipazione della componente femminile al mercato del lavoro modenese, mentre il tasso di disoccupazione si attesta al 6,1 per cento, a fronte di quello maschile del 3,2 per cento.