7° gara di campionato Credem Banca- Geetit Bologna

1

BOLOGNA – Sol Lucernari Montecchio Maggiore – Geetit Pallavolo Bologna 3-1 (25-23; 14-25; 26-24; 25-21)

Sol Lucernari Montecchio Maggiore: Monopoli 0, Baciocco 11, Franchetti 10, Bellia 6, Marszalek 18, Frizzarin 9, Carlotto 0, Pellicori 13, Battocchio (L), Novello 0. N.E. Zanovello, Gonzato, Fiscon. All. Di Pietro.

Geetit Pallavolo Bologna: Cogliati 4, Maretti 12, Marcoionni 4, Spagnol 19, Boesso 23, Soglia 4, Dalmonte (L), Zappalà 0, Ghezzi (L), Faiulli 0. N.E. Bonatesta, Venturi, Trigari. All. Asta.

La settima giornata di campionato tra Sol Lucernari Montecchio Maggiore e la Geetit Pallavolo Bologna si chiude 3-1 in favore dei Padroni di casa.

Bologna chiude il match con grande soddisfazione rispetto al livello tecnico espresso in partita, la migliore dei felsinei come percentuale d’attacco. Il gioco emiliano si è dimostrato all’altezza dell’avversario che attualmente occupa la parte alta della classifica e sottolinea la crescita della squadra sia nella fase offensiva che difensiva.

Ancora una volta, però, la Geetit non concretizza in punti la prestazione di alto livello espressa in terra veneta, che evidenza le lacune dei felsinei sul piano mentale e l’attitudine alla partita piuttosto che sul livello puramente tecnico.

Il rientro in terra emiliana lascia l’amaro in bocca per una partita dominata per diversi frangenti. Si paga l’inesperienza in categoria: è un’occasione sprecata.

Il match in pillole.

La sfida al Pala Collodi parte subito calda con entrambe le formazione che attaccano forte. Il primo break point significativo arriva con il turno al servizio di Bellia, il suo ace, verificato al video check, segna l’11-8. Montecchio domina tutta la fase centrale del set con Monopoli, mente della squadra, che sfrutta tutte le uscite d’attacco. Bologna è sotto di 5 lunghezze quando il turno in battuta prima di Cogliati, poi di Maretti riporta tutto in pari, 21-21. Di Pietro chiama il time-out discrezionale per interrompere il break point con Maretti dai nove metri ma quest’ultimo rientra in campo con la stessa grinta cui aveva cominciato il servizio e mette a terra l’ace del 21-22. Contro Montecchio il servizio è determinante, si riaccendono le speranze dei felsinei quando Frizzarin ferma a muro Spagnol. L’invasione di Boesso regala il 25-23 a Montecchio in un set in cui Bologna paga la scarsa lucidità mentale.

Il secondo parziale ha un volto totalmente diverso. Bologna cresce in tutti i fondamentali e Boesso in splendida forma porta i felsinei subito in vantaggio sul 4-8. Il primo set insegna e la Geetit apprende e applica: il servizio è l’arma vincente per mettere in difficoltà la gestione del regista e con un sistema muro-difesa impeccabile Bologna si impone: 16-8. Al 70% in attacco degli emiliani risponde il 39% dei vicentini. Boesso e Spagnol sono bocche da fuoco, Cogliati migliora la gestione di gioco, la difesa felsinea è composta e Bologna si aggiudica il parziale 14-25.

 Il terzo set si gioca interamente punto a punto. All’attacco di Boesso e compagni, aggressivi e cinici in prima linea, risponde quello di Montecchio che gioca bene al centro del campo e con Pellicolari, entrato dalla panchina al posto di Bellia. Con Ghezzi, sostituto di Poli out per l’infortunio, il sistema muro-difesa su palla alta continua a dimostrarsi efficace. Bologna ha in mano il set-point, sprecato dalla stessa con un errore al servizio. La squadra di casa chiude la frazione di gioco 26-24 con un primo tempo di Franchetti.

Nel quarto set Bologna è più imprecisa in attacco mentre cresce il servizio degli ospiti, quello di Baciocco in particolare segna il primo break Point di Montecchio, 12-8. Asta cambia la regia, Faiulli serve a Boesso i palloni che lo schiacciatore concretizza nei punti che valgono il 13-12. Montecchio continua ad esserci incisiva a muro a differenza dei rossoblu che soffrono la gestione di Monopoli. Bologna paga la carenza di lucidità e non riesce a contenere il momento di buon espressione di Montecchio, forse il più determinate della partita. I veneti chiudono il set 25-21 e si aggiudicano tre punti in una partita tutt’altro che facile.

Daniele Ghezzi:” Da una parte è stata un’occasione sprecata dall’altro lato siamo sempre più vicini a quello che ci siamo prefissati di ottenere. Anche oggi il risultato ci è sfuggito all’ultimo. In seconda linea ci siamo comportati bene sia in ricezione e in particolare in difesa per moltissimi frangenti della partita, forse abbiamo mollato nel quarto set ma è stata complessivamente una bella prestazione.”

Coach Di Pietro: “ Faccio i complimenti a Bologna perché ha giocato una bella partita e c’ha messo davvero in difficoltà. Sono molto soddisfatto della vittoria da 3 punti perché ad un certo punto la partita si era messa male per noi. Bologna ha difeso molto e ha avuto un Boesso stratosferico. Il secondo set lo abbiamo perso male e nel terzo Bologna era avanti e non so perché siamo riusciti a vincerlo. Nel quarto è stata battaglia ma per fortuna, ripeto, siamo riusciti a vincere in una partita davvero impegnativa per noi.”

ARBITRI: Licchelli, Polenta.

NOTE – durata set: 26′, 21′, 30′, 26′; tot: 103′.