7^ edizione del Premio “La Quara“

27

A Borgo Val di Taro, la finale sabato 29 agosto in piazza La Quara. Sono 192 i racconti in concorso, arrivati da tutta Italia, 5 i finalisti. Rossi:”Mai come quest’anno capiamo il valore delle parole e della comunicazione. “

PARMA – Torna puntuale a Borgo Val di Taro l’appuntamento di fine estate con il Premio letterario “La Quara”, giunto alla sua settima edizione: la finale sarà sabato 29 agosto in piazza La Quara. Un’edizione molto speciale, tutta svoltasi durante la fase di lockdown, con ben 192 racconti in concorso, arrivati da tutta Italia e non solo.

Organizzato dall’Istituto Manara con il patrocinio del Comune di Borgo Val di Taro, dell’Unione dei Comuni Valli Taro Ceno, della Provincia di Parma e della Regione Emilia Romagna, l’evento si inserisce nel calendario degli eventi fuori città di Parma2020+ 21 Capitale Italiana della Cultura, con il sostegno fondamentale di Fondazione MonteParma e Valtarese Foundation New York.

E la cultura è stato il tema fondante di tutto il concorso, insieme all’importanza delle parole.

Una prima selezione ha portato ai dieci racconti semifinalisti che sono stati pubblicati nell’antologia pubblicata da MUP Editore (con la copertina di Erico Verderi), mentre alla finale del 29 agosto a Borgotaro si contenderanno il premio i cinque finalisti: Alessandra Beratto da Ivrea (Torino) Shannon Magri da Castel Gabbiano (Cremona) Andrea Righini Mennini da Calenzano (Firenze) Maria Laura Mura da Nuoro e Lalla Rotolo di Napoli.

A giudicare i racconti la giuria d’eccezione, presieduta come sempre dall’editorialista del Corriere della Sera Antonio Ferrari e composta dallo scrittore Maurizio De Giovanni, dalla giornalista Rula Jebreal (che presenzierà in diretta streaming alla premiazione), dal giornalista Andrea Purgatori e dalla scrittrice Sara Rattaro. A rendere magica l’atmosfera della finale, l’interpretazione dei racconti finalisti della giovane attrice Giulia Canali della compagnia di teatro sociale ZonaFranca.

Proprio la giuria sarà inoltre protagonista di due momenti di incontro il 28 agosto, alle 18 con Andrea Purgatori e Antonio Ferrari, e alle 21 con Sara Rattaro intervistata da Francesca Laureri di Scintille Bookclub.

“Siamo felici che il Premio “la Quara” continui a crescere – afferma il Sindaco di Borgotaro e Presidente della Provincia di Parma Diego RossiAnche quest’anno una giuria di assoluto valore, il sostegno del Presidente Antonio Ferrari e del “Comitato dei Lettori”, con in più l’inserimento all’interno degli eventi di “Parma Capitale della Cultura” fanno di questa edizione 2020 un momento culturale molto speciale. Forse mai come quest’anno capiamo il valore delle parole, della comunicazione, del loro peso e della loro importanza.”

“Il sostegno di Fondazione Monteparma al Premio La Quara – ha dichiarato Roberto Delsignore Presidente di Fondazione Monteparma – nasce dalla consapevolezza che la cultura rappresenta sempre, soprattutto nei momenti più delicati come quello attuale, una via di rinascita e rilancio, capace di catalizzare energie positive e idee. Ne sono la dimostrazione i tanti interessanti racconti pervenuti quest’anno al concorso, che edizione dopo edizione ha saputo affermare Borgo Val di Taro come un importante luogo di promozione culturale”

Durante la cerimonia verrà anche consegnato il premio speciale “Berti Solaini” al racconto che più tocca i temi della famiglia, e che consiste in un’opera d’arte a mosaico dell’artista ravennate Anna Fietta, donato da Michele e Angelo Berti

Tutti gli eventi del Premio la Quara saranno trasmessi in diretta streaming sulla pagina facebook @premiolaquara.
L’evento è aperto al pubblico con soli posti a sedere distanziati.
Per informazioni www.premiolaquara.com oppure Tel 0525-96796.

Nella foto di repertorio: un momento della passata edizione, al centro Rossi.