25 gennaio: all’Università di Parma la Coppa Kovalevskaja per le Olimpiadi della Matematica a squadre

Parteciperanno 9 squadre, formate da sette ragazze, provenienti da Emilia-Romagna e Lombardia. L’8 marzo in programma la Coppa Nash

uniparmaPARMA – Anche quest’anno il Dipartimento di Scienze matematiche, fisiche e informatiche dell’Università di Parma organizza due gare a squadre di matematica nell’ ambito delle Olimpiadi della Matematica.

Venerdì 25 gennaio, dalle 15 alle 17, al primo piano del Centro Congressi Aule delle Scienze del Campus Scienze e Tecnologie, è in programma la Coppa Kovalevskaja, gara a squadre femminile, giunta alla terza edizione. Parteciperanno 9 squadre, formate da sette ragazze, provenienti da Emilia-Romagna e Lombardia. Campione nelle due precedenti edizioni il Liceo Marconi di Carrara (MS), che quest’anno non sarà però presente alla gara.

Prima della gara, alla cui organizzazione collaborano docenti, assegnisti, dottorandi e studenti del Dipartimento, è previsto un seminario divulgativo tenuto da un docente del Dipartimento stesso.

La Coppa Kovalevskaja si svolgerà in contemporanea con altre gare sparse in tutta Italia, con ben 240 squadre coinvolte in 23 sedi. Venti delle 240 squadre si qualificheranno alle semifinali e alla finale nazionale delle Olimpiadi della Matematica, in programma a Cesenatico a inizio maggio 2019.

Venerdì 8 marzo al Campus Scienze e Tecnologie si svolgerà invece la Coppa Nash, giunta alla XVIII edizione (in passato era chiamata Coppa Hilbert e poi Coppa Galois). Si tratta della gara matematica a squadre più antica d’Italia, nonché tradizionalmente una delle più grandi: inserita nel circuito di gare a squadre delle Olimpiadi della Matematica, la Coppa Nash è rivolta agli studenti degli Istituti di secondo grado e qualifica le migliori squadre classificate alle semifinali e alla finale nazionale delle Olimpiadi della Matematica 2019.

Le gare sono sponsorizzate dal Piano Lauree Scientifiche, dal Comune di Parma, dalla Protezione Civile di Parma e da Parmalat.