23 novembre: agli “Aperitivi della conoscenza” si parla di materiali green in edilizia

2

PARMA – Materiali green in edilizia: nuova via di sintesi per geopolimeri ecosostenibili. Questo il titolo del prossimo appuntamento degli Aperitivi della conoscenza, gli incontri divulgativi del mercoledì dell’Università di Parma.

Mercoledì 23 novembre alle 17.30 al ParmaUniverCity Info Point, il punto di informazione e accoglienza dell’Ateneo nel Sottopasso del Ponte Romano, ne parleranno i docenti Daniele Ferretti, Elena Michelini (Dipartimento di Ingegneria e Architettura) Claudia Graiff e Laura Bergamonti (Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale).

«Come si può sviluppare un cemento sostenibile ed ecologico? Nell’incontro – si legge nell’abstract – si parlerà dei geopolimeri, ovvero leganti attivati alcalinamente, che si ottengono a partire da materiali geologici (come le argille ad alto tenore di alluminio), con l’eventuale aggiunta di scarti industriali. Questi nuovi leganti permettono di ridurre sensibilmente le emissioni di CO2, dal momento che vengono prodotti a temperature molto più basse rispetto al tradizionale cemento Portland. Inoltre, la possibilità di utilizzare alcuni tipi di scarti nella loro produzione (dalle fly ash, al poliuretano) permette di attivare un riciclo virtuoso di materiali che altrimenti finirebbero nelle nostre discariche. Oggi più che mai questi materiali hanno tutte le potenzialità per essere utilizzati anche in cantiere, grazie alle nuove formulazioni one pot interamente in polvere, per una chimica sempre più sostenibile al servizio dell’edilizia».

Gli “Aperitivi della conoscenza”, patrocinati dal Comune di Parma, proseguiranno fino al 14 dicembre sempre al ParmaUniverCity Info Point.

Il programma è stato costruito con l’apporto di tutte le aree disciplinari dell’Ateneo ed è interamente dedicato all’Agenda ONU 2030 (il piano d’azione sottoscritto nel 2015 da 193 paesi delle Nazioni Unite, tra cui l’Italia) e ai suoi “Goals”, i 17 obiettivi di sviluppo sostenibile (Sustainable Development Goals – SDGs) da raggiungere entro il 2030.

Questi i successivi appuntamenti in programma:  

  • 30 novembre, Andrea Summer: Dalla stalla alla tavola: la filiera di lavorazione del Parmigiano Reggiano 
  • 7 dicembre, Susanna Esposito, Giovanna Pelà: Differenze di sesso e differenze di genere: impatto sullo stato di salute e malattia 
  • 14 dicembre, Maja Antonietti, Andrea Pintus: Educazione all’aperto: tra il dire e il mare, una possibilità da coltivare 

Gli “Aperitivi della conoscenza” sono aperti a tutti gli interessati e sono a ingresso libero fino a esaurimento dei posti disponibili. I seminari saranno tutti registrati e poi pubblicati sul canale YouTube dell’Università di Parma, in una playlist dedicata. Sono presenti anche sui canali social Facebook, Instagram e Twitter “Facciamo conoscenza”.

Info: https://www.facciamoconoscenza.unipr.it/