22 novembre: convegno del Laboratorio sull’Economia delle Imprese di Germania, Italia e Austria

Alle 9.20 nell’aula D del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali

uniparmaPARMA – Giovedì 22 novembre dalle 9.20, nell’aula D del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Parma, si terrà il convegno internazionale “GVCs and economic integration among Italian, German and Austrian firms”, organizzato dal Laboratorio sull’Economia delle Imprese di Germania, Italia e Austria (LEIGIA).

Il convegno, giunto alla seconda edizione e organizzato con il patrocinio di Università di Parma, Camera di Commercio Italo-Germanica di Milano, Unione Parmense degli Industriali, EmiliaLab e Circolo culturale “Il Borgo”, ha come oggetto le relazioni e alcune comparazioni fra il mondo produttivo italiano e quello tedesco ed austriaco.

Uno dei primi interventi sarà quello di Augusto Ninni, docente del Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali dell’Università di Parma e Direttore scientifico del LEIGIA. Tra i relatori ci sarà Dalia Marin, docente dell’Università di Monaco e nota economista internazionale, che analizzerà alcuni dei fattori che spiegano il successo delle imprese (in particolare tedesche e austriache) sul mercato internazionale, sia tramite esportazioni che investimenti esteri diretti. Successivamente interverrà Gianfranco Viesti, docente dell’Università di Bari e studioso del Mezzogiorno, che aggiornerà il consueto confronto fra criticità del Sud Italia e dei Lander della Germania Orientale, visti soprattutto in un’ottica europea.

Le conclusioni saranno tratte da Stefania Trenti, Responsabile dell’Ufficio Industry della Direzione Studi e Ricerche di Intesa Sanpaolo, che tratterà del passato e del presente delle relazioni economiche fra i tre paesi.