21°ERF: Oona Rea il 2 settembre nel Giardino della Rocca “T. Melandri” di Russi

13
Oona Rea

RUSSI (RA) – Giovedì 2 settembre nel Giardino della Rocca “T. Melandri” di Russi una serata dedicata ai giovani talenti della scena jazz italiana. La cantante e autrice romana Oona Rea presenta insieme alla sua band il suo primo disco “First Name, Oona” registrato alla Casa del Jazz.

La voce di Oona, nome proprio femminile nato dall’anglicizzazione del nome irlandese Úna, ipnotizza con una cantilena dolce per poi scuotere con vertigini imprevedibili. Un gioco di voce e parole, nel quale inglese e italiano si alternano, dalla melodia indolente e dal groove morbido in un alternarsi di generi che dal funk vanno al bossa passano per il jazz e il pop nei quali è possibile rintracciare gli echi di Joni Mitchell, di Jeff Buckley, e atmosfere non lontane da Norah Jones. Il risultato, come per il disco, è una serata che avvolge nella quale l’arte esprime tutte le sue libertà.

In programma i nove brani originali dell’album di Oona Rea, che ne ha scritto tutti i testi e composto le musiche insieme al chitarrista Luigi Masciari, e una selezione di classici del jazz e del rock rivisitati. Una serata in occasione della quale musicisti provenienti da esperienze musicali diverse si incontrano dando vita a uno spettacolo in cui, la voce di Oona, si esprime con tutta la sua carica emotiva.

Ad accompagnare sul palco la voce evocativa della cantante Oona Rea, figlia del grande pianista jazz Danilo Rea, la chitarra del già citato Luigi Masciari, e dei jazzisti dagli stili eclettici Francesco Poeti (basso) e Alessandro Marzi (batteria).

In caso di maltempo verrà data comunicazione di nuova sede/data o cancellazione del concerto attraverso i canali ERF

INGRESSO

Ingresso gratuito. Nel rispetto della normativa vigente i posti sono limitati.

Si consiglia di presentarsi con anticipo. Per info: Ufficio Cultura tel. 0544 587641, cultura@comune.russi.ra.it

GRAZIE AL SOSTEGNO DI

Fondazione Cassa di Risparmio di Ravenna

CURRICULA ARTISTI

Oona Rea, cantante e autrice, nata a Roma nel 1991, in una famiglia di artisti. La sua originale voce spazia in vari mondi, dal blues al jazz, fino al rock e il pop, incanalando tutto in un suo genere molto personale, tanto eclettico quanto coeso grazie alla forte personalità dei suoi testi, l’approccio jazzistico, e l’impatto semplice e diretto pop/rock della sua voce evocativa. Ha suonato per e con artisti di rilievo dell’attuale panorama jazzistico italiano e internazionale (Maria Pia De Vito, Paolo Damiani, Alfredo Paixao, Luigi Masciari) esibendosi sui principali palchi nazionali ed internazionali. Ha collaborato con Danilo Rea oltre che dal vivo anche nella stesura di vari testi dei brani presenti nel disco “Notturno”. Fa parte del Burnoguala ensemble vocale, con cui ha all’attivo una registrazione discografica che la vede anche in veste di solista.

Nel 2019 è uscito il suo primo disco come autrice, affiancata nella composizione da Luigi Masciari, con il quale ha collaborato come autrice e performer nelle incisioni discografiche “Noise in the box” e “The G Session” che vede la partecipazione straordinaria del pianista Newyorkese Aaron Parks.

Luigi Masciari è chitarrista e compositore. Ha conseguito il diploma di composizione e arrangiamento jazz presso il Conservatorio di musica Santa Cecilia in Roma. È vincitore del prestigioso premio internazionale statunitense “Betty Carter’s Jazz Ahead for performers and composers”, Washington D.C», 2007, attribuitogli da musicisti leggendari come Curtis Fuller, Nathan Davis e Billy Taylor.

Ha all’attivo diversi dischi, ha collaborato fra gli altri con Danilo Rea, Paolo Damiani, Aaron Parks, Paul McCandless, Javier Girotto, Francesco Bearzatti.

Attualmente è titolare della cattedra di Chitarra Jazz presso il Conservatorio “E. R . Duni” di Matera.

Francesco Poeti nasce a Roma il 13-5-80, studia chitarra e basso con Peter Bernstein, Scott Henderson, Joe Diorio, Adam Rogers, Agostino Di Giorgio, Daniele Mencarelli, Fabio Zeppetella.

Nel corso della carriera suona con numerosissimi artisti italiani ed internazionali come: Pietro Tonolo, Nicola Stilo, Stefano di Battista, Matt Renzi, Tony Scott, Ettore Fioravanti, Ameen Saleem, Alfredo Paixao, Orchestra Filarmonica di Radio France e molti altri.

In ambito teatrale collabora con Giuseppe Cederna, David Riondino Luigi Mezzanotte e partecipa in qualità di musicista residente al “Il senso della Vita” con P. Bonolis su Mediaset (edizione 2014).

Suona naturalmente in Italia, ma anche Africa, Austria, Francia, Belgio, Israele, Arabia Saudita, Finlandia, Spagna. Partecipa a numerosi festival tra cui Umbria Jazz, Jazziamoci, Marsala Jazz, Gaeta Jazz, EcoJazz, Festival Internazionale delle Arti ad Harare, Concerti del Quirinale, Concerti di Radio Rai, Villa Celimontana Jazz, Ambria Jazz, Sunset Jazz Festival, Casa del Jazz e numerosi altri. Insegna attualmente presso La Banda degli Unisoni e J.A.M. music school a Perugia, precedentemente collabora con strutture pubbliche e private a Roma.

Scrive parte delle musiche per il documentario su L. Ronconi “La scuola d’estate” di Jacopo Quadri.

Collabora con lo studio di registrazione/ label discografica “Delta Top” in veste di produttore/arrangiatore. Scrive sulla rivista Chitarre. Partecipa a molte uscite discografiche, la sua ultima si intitola Zona Comfort (2020).

Alessandro Marzi è studia pianoforte, basso e batteria. Si diploma in Percussioni al Conservatorio di S. Cecilia. Nicola Stilo ed Aldo Bassi, suoi Maestri di Musica d’insieme a Roma, lo chiamano nei propri gruppi. Ha ha partecipato alla World Youth Orchestra e alla tournée italiana di Nicola Stilo e Toninho Horta. Nel 2003 ed anche nel 2005 vince il premio della critica al Jazz Hoeilaart international contest in Belgio. Nel 2006 a New York si perfeziona seguendo le master class di Dom Famularo e Antonio Sanchez. Dal 2015 affianca all’attività concertistica e discografica quella di docente di Batteria e Percussioni Jazz nei Conservatori di Roma, Pesaro e Potenza.

Dal 2017 collabora stabilmente con l’orchestra di Gigi Proietti e dal 2018 è direttore artistico del festival Malibran Jazz di Altidona. Suona in ambito prevalentemente jazzistico pur misurandosi frequentemente con diversi linguaggi musicali e modalità espressive, come la classica, la canzone e la musica per film ed ha registrato oltre un centinaio di dischi.

Attualmente insegna Batteria e Percussioni Jazz al Conservatorio di Perugia.

WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT

XXI EMILIA ROMAGNA FESTIVAL

25 giugno – 27 settembre 2021

Danilo Rea introduces… giovani talenti della scena jazz

First name Oona

OONA REA BAND

Oona Rea voce

Luigi Masciari chitarra

Francesco Poeti basso

Alessandro Marzi batteria

Brani originali di Oona Rea e Luigi Masciari e rivisitazioni di classici del jazz e del rock

Giovedì 2 settembre ore 21.00

RUSSI Giardino della Rocca “T. Melandri”