20 maggio: Giornata mondiale della Metrologia

12

In occasione del World Metrology Day, anniversario della convenzione del metro, le Camere di commercio dell’Emilia-Romagna illustrano i servizi di metrologia legale, a tutela dei consumatori e della trasparenza del mercato

emilia-romagna-news-24FORLÌ-CESENA – RIMINI – La Giornata mondiale della metrologia ricorda la firma della Convenzione del Metro, avvenuta il 20 maggio 1875, che ha messo le basi per un sistema di misura coerente e confrontabile in tutto il mondo.

Questa Giornata, celebrata in più di 80 Paesi, è promossa dall’Ufficio Internazionale dei Pesi e delle Misure (Bipm) e dall’Organizzazione Internazionale di Metrologia Legale (Oiml).

Il tema scelto per l’edizione 2021 è Measurements for Health, le misurazioni per la salute.

Lo scopo è di diffondere la consapevolezza sull’importanza della misurazione a sostegno della protezione della salute, in un momento in cui l’esperienza e le professionalità delle organizzazioni di metrologia di tutto il mondo sono state coinvolte, in breve tempo, per affrontare nuove sfide sanitarie nazionali finalizzate sopratutto alla ricerca e alla tutela della salute.

Un tema questo sul quale negli ultimi tempi si stanno confrontando anche gli Ispettori metrici, figure tecniche altamente specializzate in servizio nelle Camere di commercio, da sempre impegnate a garantire la correttezza delle transazioni commerciali effettuate con l’utilizzo di uno strumento che stabilisce quanto dobbiamo corrispondere per merci, servizi o prestazioni.

Gli Ispettori Metrici si occupano, infatti, di funzioni di misura giustificate da motivi di interesse pubblico, ordine pubblico, tutela dei consumatori, imposizione di tasse e diritti e lealtà delle transazioni commerciali. A questi compiti, i recenti sviluppi normativi hanno aggiunto anche le funzioni connesse alla sanità pubblica e alla protezione dell’ambiente alle storiche funzioni di misura legale per le quali è obbligatorio utilizzare strumenti metrici sottoposti ai controlli di legge.

Dunque le Camere di commercio dimostrano ancora una volta la loro natura di Enti moderni e dinamici, al passo con le esigenze della comunità e delle Imprese.

In particolare, la Metrologia legale, funzione svolta dagli Uffici Metrici camerali, è quel settore della metrologia che si prefigge di assicurare, con procedure legislative, amministrative e tecniche stabilite dalle Pubbliche Autorità, la qualità e la veridicità delle misurazioni effettuate. L’obiettivo è quello di garantire il buon funzionamento della concorrenza e del mercato, nell’ambito degli scambi economici tra imprese e tra esse e i consumatori, o delle altre attività cui l’ordinamento attribuisce una particolare tutela, come appunto, per esempio, la sicurezza, la sanità e l’ ambiente.

In un’ottica di libera concorrenza tra imprese, lo scopo principale della Metrologia legale è principalmente la tutela del consumatore e la trasparenza del mercato e, in tale ambito, molte sono le norme, sconosciute a tanti, che regolano questa attività e che gli Ispettori metrici sono tenuti a verificare.

Come consumatori, quotidianamente ci fidiamo ad acquistare prodotti già confezionati, con il peso stampato sulla confezione, perché visivamente riteniamo che, per esempio, quel chilo di farina sia effettivamente un chilo oppure che il peso riportato dalla bilancia sia esattamente quello che andremo a pagare. In molti casi, però, il prodotto che paghiamo non lo riusciamo neppure a vedere, basti considerare il pieno di carburante che facciamo nelle nostre auto, l’energia elettrica, l’acqua o il gas per riscaldamento delle nostre abitazioni.

Quante volte ci siamo chiesti all’arrivo di una bolletta un po’ più alta del solito se fosse corretto l’importo o se quella pompa di carburante o quel contatore funzionassero correttamente?

Anche il settore orafo rientra nell’ampia varietà di controlli di competenza degli Ispettori metrici, che verificano, tramite analisi di laboratorio, che gli oggetti in metallo prezioso contengano la quantità di oro dichiarato nel marchio di composizione della lega utilizzata per realizzare i gioielli .

Nell’ambito della sicurezza del trasporto stradale, invece, è compito del Ministero dello Sviluppo Economico, per il tramite degli Uffici metrici delle Camere di commercio, autorizzare e controllare le officine che installano e tarano i cronotachigrafi, montati a bordo dei mezzi pesanti per verificare il rispetto dei tempi di guida, delle percorrenze e della velocità.

Infine, gli ispettori Metrici collaborano con la Guardia di Finanza e con le altre forze dell’ordine per le attività di verifica congiunte, mettendo a disposizione la dotazione strumentale di alta precisione assicurata dalle Camere di commercio, e la propria competenza.

A livello regionale, gli uffici Metrici dell’Emilia-Romagna si coordinano per garantire controlli capillari e omogenei su tutto il territorio, e quindi per fornire alle imprese ed ai cittadini garanzia e sicurezza sui servizi e sulle merci acquistate.

Maggiori informazioni possono essere reperite nel sito web della Camera di commercio della Romagna www.romagna.camcom.it, nella sezione regolazione del mercato, Metrologia legale, oppure sul sito www.metrologialegale.unioncamere.it.