Il 10 marzo a Parma “Dalla fotochimica alle macchine molecolari”

77

Venerdì, alle ore 15, conferenza del prof. Vincenzo Balzani nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell’Università nell’ambito di una serie di incontri organizzata dal Dottorato in Scienze Chimiche

uniparmaPARMA – Venerdì 10 marzo 2017, alle ore 15 nell’Aula Magna del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell’Università di Parma (Campus Universitario di via Langhirano), il professor Vincenzo Balzani terrà la conferenza “Dalla fotochimica alle macchine molecolari” (“From photochemistry to molecular machines”).

L’incontro rientra nella serie di conferenze “Dalle molecole alle macchine molecolari”, organizzata dal Dottorato in Scienze Chimiche sugli aspetti rilevanti della Chimica di interesse generale, rivolta a docenti, ricercatori, borsisti, studenti di Dottorato e dei Corsi di Laurea interessati, e aperta a tutto il personale dell’Ateneo e alla cittadinanza.

Alcune conferenze sono dedicate al tema della progettazione e della sintesi delle macchine molecolari, argomento di grande attualità vista la recente attribuzione per questo tema dei premi Nobel in Chimica del 2016.

Vincenzo Balzani
Professore Emerito dell’Università di Bologna e Accademico dei Lincei, Vincenzo Balzani ha guidato un gruppo di ricerca riconosciuto in tutto il mondo che ha dato un contributo pioneristico e fondamentale allo sviluppo del tema delle macchine e dispositivi molecolari (a lui si devono alcuni dei motori più piccoli mai costruiti, azionati da impulsi elettrici o luminosi).

Balzani è inoltre un punto di riferimento per gli studi fotochimici e fotofisici della materia, per la chimica supramolecolare e per la ricerca e la disseminazione nel campo delle energie rinnovabili e delle politiche energetiche.

Oltre alla ricchissima produzione scientifica, con più di 600 articoli su prestigiose riviste internazionali, il prof. Balzani è stato invitato come oratore in numerosi convegni e simposi internazionali e ha ricevuto premi e riconoscimenti in tutto il mondo.

È inoltre un maestro riconosciuto che è stato mentore di tanti giovani ricercatori poi diventati scienziati di fama internazionale. Per questo motivo ha anche ricevuto il Nature Award for Mentoring in Science nel 2013, conferito dalla rivista “Nature”.

A lui si devono libri che sono riferimento non solo per gli scienziati del settore ma anche per chi si avvicina alla materia: “Photochemistry and Photophysics: Concepts, Research, Applications” (V. Balzani, P. Ceroni, A. Juris, Wiley, 2014), “Molecular Devices and Machines: Concepts and Perspectives for the Nanoworld, Second Edition” (V. Balzani, A. Credi, M. Venturi, Wiley, 2008).

Balzani ha inoltre pubblicato libri di divulgazione in cui sono trattati la Scienza e la società e, in particolare, il problema dell’energia: “Energia per l’astronave terra” (N. Armaroli, V. Balzani, Zanichelli, 2011), “Energy for a Sustainable World – From the Oil Age to a Sun-Powered Future” (V. Balzani, N. Armaroli, Wiley-VCH, 2011), “Powering Planet Earth” (N. Armaroli, V. Balzani, N. Serpone, Wiley-VCH, 2013), “Chemistry: Reading and Writing the Book of Nature” (V. Balzani, M. Venturi Royal Society of Chemistry, 2015).