​’Ri_evoluzioni urbane’: riflessioni sull’architettura ferrarese con Alberto Guzzon

5

Mercoledì 18 gennaio 2023 alle 17 incontro con l’autore in sala Agnelli e in diretta video sul canale youtube Archibiblio web

FERRARA – Sono dedicati all’architettura ferrarese i due libri di Alberto Guzzon che mercoledì 18 gennaio 2023 alle 17 saranno presentati dall’autore stesso nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via Scienze 17 Ferrara). Si tratta dei volumi: “Novecento, Ferrara il sogno di una moderna metropoli” e: “Stefano Marini, architettura e vocazione urbana”.

L’incontro potrà essere seguito anche in diretta video sul canale youtube Archibiblio web.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
‘Novecento, Ferrara il sogno di una moderna metropoli’
Il libro è una riscoperta per immagini di luoghi, architetture e disegni strategici rimossi dalla coscienza collettiva, e non compresi nella parte di carica positiva che ad essi era associata. La storia di quel periodo, che si è materializzata nella città, ci fa riflettere su come in seguito alle rivoluzioni sociali e industriali, il suo disegno fosse divenuto inadeguato ai progetti futuri e si rendesse necessaria una riconsiderazione generale del suo assetto.
‘Stefano Marini, architettura e vocazione urbana’
Il libro mette in luce come Marini, architetto ferrarese, operando con l’UTECO (Ufficio Tecnico Cooperativo) negli anni in cui questa città tentava il riscatto da un passato prima agricolo e poi industriale, per proporsi come città d’arte e di cultura, ne abbia accompagnato la crescita attraverso opere emblematiche delle varie tappe della sua affermazione, dall’archeologia industriale, al restauro dei monumenti, alle strutture ricettive turistiche e protette ecc, fino ai progetti avveniristici dell’Università e delle aziende tecnologicamente più avanzate; varie tappe tematiche si sono succedute e oggi testimoniano più di ogni narrazione i vari periodi.

Alberto Guzzon. Collaboratore e fotografo ufficiale de “La Pianura” rivista della Camera di Commercio di Ferrara, ha collaborato a diverse altre pubblicazioni. Architetto, laureato a Venezia con il prof. Carlo Aymonino, per l’Amministazione Comunale di Ferrara ha seguito il restauro del centro storico, delle mura e di antichi palazzi. per poi collaborare al progetto UNESCO di valorizzazione turistica e culturale del centro storico. Tra i maggiori progetti si segnalano il restauro della Casa dell’Ariosto, di Stellata di Bondeno sede del Museo Archeologico “G.Ferraresi”, la Pinacoteca “Cattabriga” di Bondeno, il recupero della Darsena di San Paolo e il “Museo_Parco di Scienze Naturali ed Ecologia” del Comune di Ferrara (progetto).
Stefano Marini. Architetto, laureato  anch’egli a Venezia con il Prof. Carlo Ajmonino, personalità  che oggi diremmo archistar. E’ stato uno dei membri più attivi dell’UTECO (Ufficio Tecnico Cooperativo) di Ferrara. Fin dai primi anni di attività si è confrontato con le più importanti tematiche architettoniche che trovavano terreno fertile di applicazione nella città, operando nel settore del recupero delle aree industriali dimesse come quelle degli ex zuccherifici da adibire a nuove funzioni in quello del restauro di alcuni importanti edifici storici come ad esempio la Casa di Biagio Rossetti, l’ex Monte di Pietà (Borsa) o i Trepponti di Comacchio. Inoltre, ha progettato interventi di edilizia residenziale e strutture alberghiere. Da ultimi i progetti per la nuova sede Hera a Castenaso, il silos per auto in zona Cortevecchia e i nuovi uffici Zuffellato. Dall’interesse iniziale della tesi di laurea, in un ideale filo conduttore della carriera, è da segnalare il Campo da Golf nel Parco Urbano e la costante attenzione per il contesto presente in tutti i progetti.

Il programma completo degli appuntamenti culturali della biblioteca comunale Ariostea di Ferrara alla pagina: http://archibiblio.comune.fe.it

Link diretto al canale youtube Archibiblio web con le dirette e l’archivio delle registrazioni degli incontri: https://www.youtube.com/channel/UC1_ahjDGRJ3MgG45Pxs90Bg