Via libera alla costruzione di un punto di accoglienza nel villaggio di Formignano

logo-comune-cesenaCESENA – Il villaggio minerario di Formignano verrà dotato di un piccolo fabbricato che servirà anche come punto di accoglienza per i visitatori dell’area della zolfatara.
Nell’ultima seduta prima della pausa estiva la Giunta ha dato il via libera al progetto che prevede di installare qui uno dei moduli prefabbricati in legno dove furono sistemate le pescherie in piazza Aguselli durante i lavori di ristrutturazione del Foro Annonario.

“In questo modo – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi – diamo seguito agli impegni assunti a suo tempo con il Quartiere Borello e con la Società di ricerca e studio della Romagna Mineraria, che hanno più volte sollecitato la realizzazione di uno spazio di questo tipo. Tra l’altro, la nuova struttura potrà offrire un’adeguata collocazione anche ai numerosi materiali documentari sulle miniere finora ospitati provvisoriamente nella sede del quartiere, garantendo così lo spazio necessario alle numerose attività che, nel corso del tempo, si sono qui sviluppate”.

Per l’intervento, che ha già ottenuto anche il parere favorevole della Soprintendenza alle belle arti e paesaggio di Ravenna, è stata preventivata una spesa di circa 90mila euro.
Oltre a rimontare la casetta, si provvederà a coibentarla e a impermeabilizzarne la copertura, a installare nuovi serramenti, a sistemare gli interni con nuove pavimentazioni, rivestimenti e pareti divisorie in cartongesso, a realizzare l’impianto elettrico e gli allacci alla rete idrica e fognaria.
Si presume che i lavori – della durata di circa 4 mesi – verranno eseguiti nella primavera del 2017.