Valentina Capone in “Sole” martedì 24 novembre 2015

sole lowLiberamente tratto da Le Troiane e da Ecuba di Euripide, l’attrice porta in scena un monologo intenso e visionario al Teatro degli Atti (non numerato)

RIMINI – Un’unica, intensa, protagonista per un monologo “visionario”, capace di accendere i sensi, di spaziare nel tempo e nei sentimenti. “In Sole, semplicemente, ci sono frammenti di poesia e di lacrime” svela Valentina Capone, protagonista martedì 24 novembre sul palco del Teatro degli Atti (turno D – Tracce, ore 21). “In Sole – dice – non ci sono distinzioni nette tra Bene e Male, non ci sono categorie assolute, assolute certezze”.
I testi di riferimento di Sole sono principalmente Ecuba e Le Troiane. La vicenda de Le Troiane è nota: sullo sfondo di Troia in fiamme, le prigioniere di guerra sono alla mercé dei Greci. La partenza delle navi si affretta, mentre, in un incendio totale, la città di Troia rovina, con sinistri fragori. Nell’aria i lamenti delle donne di Ilio, sole. Arrivano, poi vengono portate via, come dal vento.
Sole quindi come l’elemento che scalda, che fa rinascere ma che col suo calore può distruggere fino alla morte; e Sole nell’accezione di solitudine di chi resta, dell’abbandono. “Sole, come le donne rimaste prigioniere dopo la strage dei Troiani per mano dell’esercito Greco; e Sole come l’astro, che illumina, dà la vita e al tempo quella stessa vita può essiccare – spiega Valentina Capone – La tecnica compositiva utilizzata da Euripide in queste tragedie consiste in una successione di momenti, senza un nodo tragico accentratore dell’azione: l’unità va ricercata nel clima sentimentale e tonale. In questa struttura, durante il processo creativo mi è stato naturale inserire suoni, parole e frammenti “altri”. Tra questi frammenti, se vogliamo ricercare una tetora applausorama, ho immaginato la storia di Etora, un personaggio di pura fantasia che commenta l’azione e le apparizioni sulla scena dal suo punto di vista. Etora, è l’improbabile amante del valoroso Ettore. E’ rimasta sola. A volte succede. Ma Ettore ha dimenticato il suo Scudo, quello scudo che lo ha sempre protetto e sempre lo ha fatto tornare. Etora non esita, agisce, parte anche lei, senz’armi, e cerca di raggiungere il suo eroe. Ingenua ed inconsapevole, con le sue battute spezza parzialmente il ritmo tragico e suggerisce un’altra dimensione in cui vivere il dramma, anche se, inevitabilmente, viene via via assorbita dall’insensatezza della guerra e dall’immobilità dell’attesa”.
Se la scenografia è essenziale, tre sedie e uno scudo sospeso (“perché lo spazio sia tutti i luoghi e nessuno”), la musica curata da Alessandro Rinaldi e della stessa Valentina Capone e le luci di Stefano Stacchini contribuiscono ad arricchire di sensazioni uno spettacolo forte e poetico, che risalta il talento dell’attrice e regista che con Sole si è aggiudicata il Premio Eti Gli Olimpici Del Teatro 2009 per miglior attrice emergente.

Sole
scritto, diretto, interpretato da Valentina Capone
Multiwinner Award Performance
Premio Eti Gli Olimpici Del Teatro 2009 per miglior attore / attrice emergente
Martedì 24 novembre ore 21 – Teatro degli Atti – posti non numerati

Teaser https://vimeo.com/145442539

Biglietti
Platea e galleria 12 euro, Under 29 con CultCard  10 euro.
La biglietteria del Teatro Novelli è aperta dal martedì al sabato dalle 10 alle 14, martedì e giovedì anche dalle 15 alle 17.30. Info biglietteria: 0541.793811.
I biglietti sono in vendita anche on line: andando sul sito www.teatroermetenovelli.it e cliccando su “Biglietteria on line” sarà possibile, previa registrazione, scegliere i posti e acquistare i biglietti pagandoli tramite carta di credito o Paypal. E’ possibile prenotare i posti anche attraverso posta elettronica, all’indirizzo biglietteriateatro@comune.rimini.it.

Prossimi appuntamenti
Magazzino 18
Simone Cristicchi
lunedì 30 novembre, ore 21 – Teatro Novelli
di Simone Cristicchi e Jan Bernas

Tutte le informazioni sulle prevendite e gli aggiornamenti sul programma sono consultabili sul sito www.teatroermetenovelli.it e sulla pagina facebook http://www.facebook.com/teatronovelli.