Urbanistica: esito dell’istruttoria sul Mulino di Mezzo a Bazzano (BO)

L’assessore regionale alla programmazione territoriale Raffaele Donini: “Ha vinto il buon senso, così si consente un’effettiva opportunità di sviluppo per il territorio”Mulino_mezzo

BAZZANO (BO) – Così l’assessore regionale alla programmazione territoriale Raffaele Donini, commentando l’esito dell’istruttoria della Commissione regionale dell’Emilia-Romagna del ministero dei Beni culturali sul procedimento di dichiarazione di interesse culturale del Mulino di Mezzo a Bazzano (BO).

“Si è deciso di non apporre alcun vincolo all’edificio per le stesse ragioni che noi abbiamo da tempo evidenziato e cioè che la dignità monumentale dell’immobile è compromessa sia dallo stato di degrado dello stesso, che dal contesto nel quale è situato. Ha vinto il buon senso che noi abbiamo auspicato e, per parte nostra, interpretato”.

“Mi sento di condividere questa soddisfazione con i lavoratori dell’ILPA, l’azienda, le rappresentanze sindacali e d’impresa, il comune della Valsamoggia. Da oggi si consente definitivamente al territorio un’ effettiva opportunità di sviluppo. Sono certo che l’azienda stessa e il comune di Valsamoggia potranno condividere con la Soprintendenza di Bologna le soluzioni progettuali più idonee che permettano di valorizzare le specificità storiche del fabbricato, cominciando immediatamente il cantiere”.