Sisma in Emilia: il Governo posticipa la restituzione dei mutui

Bonaccini: “Un ulteriore, importante aiuto. Lavoro di squadra per la competitività del territorio”emilia post sisma

BOLOGNA – Nell’ultimo Consiglio dei ministri è stato varato un provvedimento che concede una proroga per l’avvio della restituzione dei mutui accesi per pagare le imposte e i contributi, nonché una loro rimodulazione: si paga a partire dal 31 ottobre 2016.

Così il presidente della Regione e commissario delegato alla ricostruzione post sisma, Stefano Bonaccini, in merito al provvedimento: “Un ulteriore e importante aiuto, in un momento di avvio della ripresa, per le imprese dell’area colpita dal sisma del 2012. La prova che il lavoro di squadra paga, uno sforzo comune per continuare a perseguire l’obiettivo di rimettere il territorio e il sistema economico in grado di poter competere al cento per cento a livello nazionale e internazionale”.

Il Governo, accogliendo le richieste avanzate nei mesi scorsi dalla Regione e dai rappresentanti delle imprese, ha infatti posticipato il pagamento della prima rata per la restituzione del prestito al prossimo 31 ottobre (la scadenza era fissata al 30 giugno).

Inoltre, le imprese che avevano ottenuto un prestito da Cassa Depositi e Prestiti per pagare i tributi negli anni dopo il terremoto potranno beneficiare di una rimodulazione delle rate.

Ha aggiunto Bonaccini: “Sono soddisfatto dell’obiettivo raggiunto grazie al lavoro fatto assieme da Palazzo Chigi, ministero dell’Economia, Regione, Parlamento e rappresentanti delle imprese, in particolare Rete imprese. La proroga è un provvedimento che consegna tranquillità. Un chiaro beneficio a un territorio così duramente colpito non solo dal sisma“.