“Regolamento comunale sulla gestione dei suoli a prevenzione del rischio idrogeologico e a tutela del territorio”

Entra in vigore da lunedì 2 maggiocomune di Rimini logo

RIMINI – Entra in vigore lunedì 2 maggio il “Regolamento comunale sulla gestione dei suoli a prevenzione del rischio idrogeologico e a tutela del territorio”, approvato dal consiglio comunale il 18 aprile scorso. Il regolamento è uno degli impegni che l’Amministrazione comunale aveva preso coi cittadini a seguito degli eventi alluvionali del 4-7 febbraio 2015, che avevano provocato disagi in particolare in alcune aree del territorio. L’Amministrazione, dopo aver messo in campo interventi a breve termine per risolvere le emergenze emerse, ha colto l’occasione per approfondire e migliorare la conoscenza del territorio comunale ed in particolare del reticolo idrografico minore (ovvero la rete di fossi interpoderali, fossi stradali etc…) allo scopo di individuare gli interventi più efficaci.

Il Regolamento è il frutto del lavoro del “Tavolo Tecnico permanente per il monitoraggio e il controllo del reticolo idrografico minore” promosso dal Comune di Rimini per coordinare i vari Enti (Autorità di Bacino Interregionale Marecchia-Conca, Servizio Tecnico di Bacino Romagna, Consorzio di Bonifica della Romagna, Corpo Forestale dello Stato, Provincia di Rimini) e le Società (Hera S.p.A. ed Anthea) che hanno competenze in materia di tutela del territorio e di regimazione delle acque.

Il Regolamento ha i seguenti scopi:

A. dettare norme specifiche atte a garantire, nel territorio comunale, la tutela del suolo, a prevenzione del rischio idrogeologico, ai fini di un buon assetto del territorio in armonia con il pubblico interesse e la tutela della pubblica incolumità;

B. definire modalità di gestione per conservare e ripristinare condizioni di stabilità dei suoli;

C. promuovere, presso gli operatori del settore, le organizzazioni di categoria e i singoli cittadini, modalità corrette di conduzione e tenuta dei fondi agricoli;
D. garantire le opportune sinergie fra i diversi soggetti pubblici e privati che intervengono direttamente o indirettamente sul territorio con opere, lavori e servizi significativi per gli aspetti riguardanti la prevenzione dei fenomeni di dissesto.

Il Regolamento si rivolge a tutti gli ambiti del territorio comunale che, a vario titolo, sono interessati da attività agricole e non, che possono influenzare l’assetto idrogeologico locale ed in particolare ai proprietari e/o conduttori di immobili e terreni privati e pubblici affinché provvedano a porre in essere tutti gli accorgimenti tecnici ed operativi inerenti una corretta tenuta dei propri beni al fine di evitare il verificarsi di disagi, danni e situazioni potenzialmente pericolose per la pubblica incolumità.

E’ possibile consultare il Regolamento presso il sito del Comune di Rimini/Regolamenti/Territorio-Urbanistica-Lavori Pubblici e presso il sito www.riminiambiente.it