Nuovo Polo per la Formazione, Gusto, Territorio – Borgo Le Aie (Gualdo) 16 settembre ore 16

logo-borgo-le-aieFERRARA – Formazione, Gusto, Territorio: sono gli elementi che caratterizzano l’Open Day degli spazi attrezzati del Borgo le AIE (località Gualdo, in via Provinciale 15/B) che nella giornata del 16 settembre a partire dalle ore 16.00 sarà aperta agli operatori del settore ristorazione ed enogastronomia. Un nuovo polo del Gusto pronto a sostenere le sfide future in tema di formazione ed innovazione enogastronomica e turismo.

A conclusione del pomeriggio sarà cucinata una Pasta all’Amatriciana per raccogliere offerte da devolvere alla ricostruzione dei paesi colpiti dal sisma

Poi alle ore 16.45 un breve momento istituzionale nel quale i soggetti pubblici e privati motiveranno le ragioni ed il lavoro previsto nella struttura a favore della promo valorizzazione dell’enogastronomia illustrandone le possibilità d’uso e le funzionalità – in termini di formazione e di divulgazione – attraverso la presenza di cucine ed altre attrezzature per la ristorazione ad uso professionale.

Un impegno congiunto nel marketing territoriale e turistico che passa attraverso il raccordo di più soggetti pubblici e privati che hanno condiviso i tre obiettivi principali – Formazione, Gusto e Territorio – e che troveranno esplicita visione nei percorsi degustativi illustrati nel pomeriggio grazie alle abilità manuali degli operatori intervenuti e che hanno promosso il progetto Borgo Le AIE: Ascom/Iscom Ferrara, Cheftochef emiliaromagna cuochi, Comune di Voghiera, Consorzio Produttori Aglio di Voghiera, Fondazione F.lli Navarra, Marzocchi srl, Polo scolastico agrolimentare Navarra-Vergani.
Ad intervenire per i saluti istituzionali sarà l’Amministrazione Comunale di Voghiera con il sindaco Chiara Cavicchi, la Fondazione F.lli Navarra con il presidente Luigi Fenati, l’assessore provinciale all’Agricoltura Nicola Rossi, Paolo Govoni della Camera di Commercio di Ferrara, il polo scolastico agroalimentare Navarra – Vergani con la dirigente Roberta Monti. Poi si parlerà più specificatamente di formazione con Marco Amelio presidente dell’ente formativo Iscom Ferrara, e di esperienze lavorative di successo con la Marzocchi (azienda alimentare di Voghiera) con il suo fondatore Mario Marzocchi. Il nuovo polo vede il sostegno dell’associazione Cheftochef emiliaromagnacuochi, l’appoggio convinto del consorzio Produttore Aglio di Voghiera con Emanuele Coletti. A concludere gli interventi Giulio Felloni presidente provinciale di Ascom Confcommercio Ferrara, tra i promotori del progetto Borgo Le AIE.

La convinzione condivisa è che il “vero petrolio di questa provincia siano le sue 17 perle enogastronomiche che devono trovare un loro punto di aggregazione, di lavorazione, di promozione mettendo allo stesso tavolo pubblico e privato in un ottica di autentico sistema provinciale”.
A conclusione del pomeriggio si svolgerà un aperitivo tipico di saluto: un momento conviviale reso ancora più speciale dalla presenza dello chef centese Stefano Malagoli che preparerà una gustosa “Pasta all’Amatriciana”. Un modo per non dimenticare raccogliendo offerte, libere e volontarie, per la ricostruzione del Centro Italia.

Borgo Le AIE – di proprietà della Fondazione F.lli Navarra – vede l’edificio principale risalire a cavallo del periodo tra la fine dell’800 e gli inizi del ‘900 ed il suo restauro è stato ultimato nel 2006.
La struttura, accessibile e dove ha sede il Consorzio dell’Aglio di Voghiera, si compone di due piani ciascuno di circa 150 mq.
A piano terra oltre alla reception e ad alcuni vani tecnici, esiste un ampio spazio attrezzato adibito a laboratorio e aula per la formazione per il settore della ristorazione.
Al primo piano, servito dall’ascensore, c’è la la luminosa e spaziosa sala convegni che domina la bella campagna circostante.