Ordinanza di chiusura per il baby parking “Solobimbi”

Funzionava come un nido per essendo inquadrato come servizio ricreativo

CESENA – Immediata cessazione dell’attività per il baby parking “Solobimbi” di via Imolesi. Lo impone l’ordinanza, a firma del dirigente del settore Scuola del Comune di Cesena, notificata questa mattina alla legale rappresentante della struttura.

Il provvedimento è stato preso alla luce di una serie di irregolarità che riguardano sia i locali destinati ad accogliere i piccoli ospiti, sia le modalità di svolgimento del servizio. Fra gli aspetti contestati il fatto che alcuni degli spazi utilizzati hanno una destinazione d’uso artigianale e sono risultati non idonei, così come evidenziato anche dal verbale stilato dall’Asl dopo un recente sopralluogo; ma anche il fatto che, pur trattandosi di un servizio solo ricreativo (e che proprio per questo non può prevedere il pasto e il sonno), i piccoli ospiti qui dormono e mangiano. In sostanza, si è appurato che la struttura funzionava come un nido d’infanzia, pur non avendone i requisiti strutturali e non corrispondendo alle famiglie un servizio nido a tutti gli effetti, come la legge prevede e come accade in tutti gli altri nidi della città.

“Ci rendiamo conto – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla Scuola Simona Benedetti – del disagio arrecato alle famiglie che accedono a “Solobimbi” per la sospensione immediata della sua attività. Purtroppo, a causa della legittima normativa sulla privacy, non conosciamo i nomi dei singoli utenti e per questo non siamo riusciti a contattarli per spiegare le ragioni dell’ordinanza di chiusura. Di questo siamo molto dispiaciuti, e ci preme segnalare che siamo disponibili ad incontrare le famiglie quanto prima per trovare insieme nuove soluzioni, nell’interesse di tutti i bambini. Basta che le famiglie ci diano un segnale in questo senso.