Nuove luci al led per le strade del centro di Cesena

comune di Cesena logoIn corso di rifacimento gli impianti di illuminazione in 14 fra strade e piazze

CESENA – Led al posto delle vecchie lampade, per una migliore illuminazione e un maggior risparmio energetico. E’ quanto prevede il programma di riqualificazione degli impianti di illuminazione, in corso in varie zone del centro cittadino: Madonna delle Rose (dove i lavori sono già terminati), zona S. Agostino, via Chiaramonti, Corso Comandini. Coinvolte complessivamente 14 fra vie e piazze per un’estensione totale di oltre 3 km.

In ognuna delle zone indicate, il pacchetto prevede la rottamazione dei vecchi punti luce (128 quelli dismessi) e l’installazione di un maggior numero (circa 140) di lampade di nuova generazione, a basso consumo energetico; contestualmente si provvede a eliminare le linee elettriche aeree, sostituendole con nuovi impianti interrati più sicuri. Il costo complessivo del programma ammonta a circa 300mila euro.

“In questo modo – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore ai Lavori Pubblici Maura Miserocchi – andiamo a rendere le nostre strade meglio illuminate, grazie alla maggiore efficienza dei led, e di conseguenza più sicure ed accoglienti. Ma, al tempo stesso, otterremo vantaggi anche da un punto di vista ambientale ed economico: con i nuovi impianti, infatti consumeremo circa 34.000 kwh in meno di energia elettrica all’anno, che significa risparmiare 6,4 tonnellate di petrolio, evitando così di disperdere nell’aria quasi 140 quintali di anidride carbonica e riducendo la spesa di circa 2000 euro. E questa è solo una tappa del processo di ammodernamento dell’illuminazione pubblica di Cesena. Grazie alla recente modifica del contratto di gestione del servizio (che ha consentito, fra l’altro, un risparmio annuo per il Comune di circa 700mila euro), infatti, Hera si è impegnata a intervenire su almeno 3500 punti luce nei prossimi due anni, sostituendo le vecchie lampade a vapori di mercurio con luci di nuova generazione”.

Entrando nel dettaglio, a Madonna delle Rose – dove i lavori si sono già conclusi da qualche mese – si è intervenuti sulle vie Curtatone, Podgora, Montegrappa, Vittorio Veneto, Fiume, Turchi, Montanari e Madonna delle Rose. Qui, al posto delle 80 vecchie lampade miscelate (che tutte insieme consumavano 11mila watt) sono stati installati 90 punti luce a led, per una potenza complessiva di 5844 watt, con un risparmio energetico di 5166 watt.

In corso di esecuzione, invece, le opere in zona S. Agostino, Porta Trova (via Chiaramonti), Porta Santi (corso Comandini), la cui conclusione è prevista per la fine di febbraio.

In zona S. Agostino, nuova luce per via Milani, via Isei, piazzetta Isei, via Martiri d’Ungheria, via Tiberti. Complessivamente saranno montati 23 nuovi punti luce al posto dei 19 vecchi impianti smantellati, con un risparmio energetico di 740 watt .

In via Chiaramonti sarà realizzato un nuovo impianto interrato con l’installazione di 16 nuovi punti luce stradali, equipaggiati con 60 led della potenza nominale di 100 watt, in sostituzione delle 17 vecchie lampade al sodio. Questo permetterà un risparmio energetico di 1460 watt.

Analogo intervento in corso Comandini, con la realizzazione del nuovo impianto interrato e l’installazione di 14 punti luce stradali (anche in questo caso equipaggiati con 60 Led della potenza nominale di 100,00 watt cadauno al posto di 13 corpi illuminanti di vecchio tipo. In questo caso si otterrà un risparmio energetico di 680,00 watt.