“I nemici della democrazia contemporanea” secondo Carlo Galli

L’iniziativa è in programma venerdì 27 novembre alle ore 17 alla Biblioteca Comunale Ariostea Ferrarabiblioteca Ariostea

FERRARA – Venerdì 27 novembre alle 17 nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea (via Scienze 17), per il ciclo ‘La Democrazia come Problema‘, Carlo Galli interverrà su “I nemici della democrazia contemporanea“. L’iniziativa, che sarà presentata da Anna Quarzi, è a cura di Istituto Gramsci di Ferrara e Istituto di Storia Contemporanea di Ferrara.

LA SCHEDA (a cura degli organizzatori) – Un tempo la democrazia aveva nemici esterni, che l’attaccavano frontalmente, in nome di principi alternativi. Il pensiero reazionario cattolico, il tradizionalismo, il socialdarwinismo, il pensiero gerarchico, le varie forme di anti-individualismo e di anti-parlamentarismo, lo stesso marxismo, le ideologie totalitarie, sono alcuni esempi di questa ostilità esterna di principio.
Oggi i nemici della democrazia (a parte alcuni fenomeni esterni come Isis) nascono dal suo interno, come sue immanenti contraddizioni. Sono le dinamiche anti-individualistiche a cui approda l’individualismo ideologico del neoliberismo; sono il trionfo del capitale e delle sue logiche, e la sconfitta del lavoro; sono l’indebolimento dei partiti, dei sindacati e del parlamento che sfociano in una società indistinta e disgregata guidata da un comando politico decisionista e plebiscitario; sono la colonizzazione dell’immaginario individuale e collettivo a opera dell’ideologia dominante, con radicale perdita dello spirito critico; sono il populismo aggressivo e l’apatia astensionistica; sono il terrorismo e le reazioni securitarie a esso.