Nel libro di Zena Roncada storie possibili ‘Qui come altrove’

Incontro con l’autrice lunedì 17 ottobre, alle 17, nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea

qui-come-altroveFERRARA – Sono racconti ‘universali e straordinariamente locali’ quelli di Zena Roncada raccolti nel libro ‘Qui come altrove. Ovvero La donna che ripara i sogni e altre storie’ (Effigie Edizioni, Milano 2016), che lunedì 17 ottobre alle 17 sarà presentato nella sala Agnelli della biblioteca Ariostea. Nel corso dell’incontro, a cura del Gruppo Scrittori Ferraresi, dialogheranno con l’autrice Edoardo Penoncini e Matteo Pazzi.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori
“Ci sono autori, autrici, il più delle volte però accade alle donne, che sebbene abbiano vissuto di lettura, accompagnato creazioni artistiche, esercitato un ruolo importante per ostinate e coraggiose comunità letterarie, delle grandi città o delle province, il più delle volte però nelle periferie del regno, restano di poche parole. Poche parole e giuste. Poche parole sufficienti a tessere racconti pieni di grazia; si tratta di voci allo stesso tempo energiche e discrete, per lo più discrete, poco esibite, appartate. Qui come altrove, pubblicato da Effigie, si compone di cinquantasei voci, storie, dotate di quel raro dono per certe narrazioni, di essere universali e straordinariamente locali, territorialmente definite e concrete.“(Francesco Forlani)
Zena Roncada, di Borgofranco sul Po, vive tra le nebbie e i pioppi della Bassa Padana, a ridosso del Po. È insegnante e autrice di testi per la scuola. Si occupa di semiotica, linguistica, di didattica della lingua italiana, con scritti e interventi nell’ambito della formazione. Ama scrivere storie che raccontano la sua terra e la sua gente, nel presente e nel passato.