Modena, smog: domenica ecologica straordinaria il 31 gennaio

comune di Modena logoLa misura emergenziale per lo sforamento del limite giornaliero di PM10 negli ultimi sette giorni. Per San Geminiano il biglietto ordinario dell’autobus è valido tutto il giorno

MODENA – Una domenica ecologica straordinaria, al di fuori del calendario regolare, è programmata per domenica 31 gennaio. La decisione è stata assunta dalla Regione Emilia Romagna, nell’ambito del Piano aria integrato regionale (Pair), come misura d’emergenza a causa dello sforamento continuativo del valore limite giornaliero di PM10 che si è registrato negli ultimi sette giorni nella provincia di Modena e Rimini.

Nella giornata di domenica 31 gennaio, dalle 8.30 alle 18.30, nella stessa area soggetta alle limitazioni della circolazione durante la settimana, non potranno circolare i veicoli a benzina fino a Euro 1, i diesel fino a Euro 3, i ciclomotori e motocicli Euro 0. Inoltre, in tutto il territorio comunale di Modena, dal 27 gennaio fino al 2 febbraio, saranno vietate le operazioni di bruciatura di sterpaglie, residui di potatura, simili e scarti vegetali di origine agricola. Rimane confermata anche la domenica ecologica ordinaria già in calendario per il 7 febbraio.

Considerato che la domenica ecologica straordinaria del 31 gennaio coinciderà con la festività di San Geminiano, il Comune di Modena, in accordo con Seta, ha stabilito che il biglietto ordinario dell’autobus, il ticket di corsa semplice da 1,20 euro, sarà valido per l’intera giornata. Il biglietto, come d’abitudine, potrà essere acquistato a terra o attraverso le emettitrici automatiche a bordo del mezzo (l’estensione di validità a tutta la giornata riguarda solo il biglietto di corsa semplice e non gli altri titoli di viaggio). L’obiettivo è agevolare la partecipazione dei cittadini agli eventi previsti in occasione del Patrono e promuovere l’utilizzo dei mezzi pubblici.

Da martedì 19 gennaio, nelle Province di Modena e Rimini, vengono continuativamente misurati dalle centraline di monitoraggio della qualità dell’aria valori superiori al limite di 50 microgrammi per metrocubo e tale situazione ha fatto scattare le misure emergenziali previste dalla Regione Emilia Romagna.

Dall’inizio dell’anno a oggi sono undici gli sforamenti del limite di PM10 registrati a Modena.