Modena Park: al Parco Ferrari “ombra” in sicurezza

Controllate le oltre 3.500 essenze arboree e censite le piante con problemi: 13 abbattute perché pericolose (saranno sostituite). Al via anche le operazioni di sfalcio

logocomune-modenaMODENA – Sarà sicura l’ombra delle piante che si potranno godere gli spettatori del Modena Park nella giornata di sabato 1 luglio in attesa del concerto di Vasco Rossi.

Come previsto dal Piano operativo verde allegato alla convenzione sottoscritta dal Comune con gli organizzatori, infatti, nelle scorse settimane i tecnici hanno provveduto anche a un controllo delle oltre 3.500 essenze arboree del parco Ferrari.

Il risultato sono 450 schede sulle piante che hanno bisogno di potature o interventi di manutenzione, in parte realizzati nei giorni scorsi, mentre 13 giudicate pericolose sono già state abbattute (verranno sostituite con nuove piantumazione) e per alcune altre sono in corso approfondimenti.

Nel frattempo, sono partite anche le operazioni di sfalcio dell’intera area di oltre 330 mila metri quadrati che, suddivise in quattro lotti, si concluderanno il 26 giugno.

Il Piano operativo verde prevede interventi per circa 160 mila euro: un investimento “che rimane in dote alla città”, lo aveva definito l’assessore all’Ambiente Giulio Guerzoni illustrandolo al Consiglio comunale per sottolineare come molte delle operazioni programmate per l’evento contribuiranno a qualificare ulteriormente l’area verde.

Oltre al controllo sulla sicurezza delle alberature, infatti, è prevista la rimozione di eventuali criticità e la rimonda del secco, il ripristino di buche o avvallamenti, nuove piante e cespugli in zona laghetto e parcheggio, la riqualificazione dell’impianto irriguo. Gli interventi di rispristino dell’area inizieranno subito dopo il concerto e si svilupperanno in base allo stagionalità necessarie alle singole operazioni.

VADEMECUM PER IL BENESSERE ANIMALE

Al concerto non possono entrare, ma per i cani e i gatti nell’area intorno al parco Ferrari servono alcuni attenzioni per evitare conseguenze negative

Non lasciate il vostro cane da solo in casa o in giardino la sera del concerto di Vasco Rossi se abitate nelle vicinanze del Parco Ferrari. È questo il consiglio principale contenuto nel Vademecum per il benessere animale elaborato, proprio in occasione del Modena Park, dagli operatori della cooperativa Caleidos che gestiscono il Canile intercomunale di Modena, in collaborazione con l’Ufficio diritti animali del Comune. Il vademecum è pubblicato on line sulla pagina dedicata al concerto di Vasco Rossi: http://modenapark.comune.modena.it/ e anche sul sito dei canili: www.canilicaleidos.it.

Anche se il cane ha la propria cuccia in giardino, consigliano gli operatori, per quella notte lasciatelo dormire in casa. Il rumore e la confusione creata dagli spettatori del concerto potrebbero spaventarlo e quindi la soluzione migliore è tenerlo in casa e fargli compagnia. Per lo stesso motivo, il vademecum consiglia di non portare fuori il cane in passeggiata a ridosso dell’orario del concerto, il gran passaggio di persone potrebbe agitarlo, con il rischio che si divincoli dal guinzaglio e che fugga. E ancora: è meglio prepararsi e acquistare prima del 30 giugno ciò che occorre per il sostentamento del cane di casa.

Chi andrà al concerto, dovrà lasciare a casa il cane o qualunque altro animale d’affezione. È infatti vietato, per motivi di sicurezza, far entrare animali nell’area del Parco Ferrari.

Chiunque trovi un cane da solo dovrà, se possibile, cercare di metterlo in sicurezza e contattare la Polizia Municipale telefonando al numero 059 20314.

Anche i proprietari di gatti devono stare attenti a tenerli in casa, cercando di garantire il più possibile il riparo dal rumore, possibilmente dalla sera del 30 giugno fino al mattino del 2 luglio. In caso di smarrimento sarà infatti più difficile del solito ritrovarli. Chi dovesse trovare per strada un gatto ferito o comunque bisognoso di cure potrà contattare direttamente il centro Il Pettirosso al numero 339 8183676.

Va ricordato infine che la pedonalizzazione dell’area del Parco Ferrari dal 30 giugno al 2 luglio renderà difficoltoso anche il recupero degli animali vaganti e incidentati da parte degli operatori del canile.

PARCHEGGIO BICI NELL’ANELLO NOVISAD

Niente biciclette nell’area della caserma Pisacane, come da alcune comunicazioni dei giorni scorsi: Passo Mecan sarà riservato ai disabili

Il parcheggio per le biciclette in occasione del concerto di Vasco Rossi di sabato 1 luglio a Modena sarà nell’anello asfaltato del Novisad, in una zona predisposta con transenne per l’aggancio delle catene di sicurezza. Il parcheggio, infatti, non sarà custodito e l’ingresso sarà libero, non è necessario possedere il biglietto dello spettacolo.

Contrariamente ad alcune comunicazioni diffuse nei giorni scorsi, quindi, non sarà previsto nessun parcheggio bici nell’area della caserma Pisacane. Lo spazio di Passo Mecan messo a disposizione da Esercito e Accademia militare, infatti, sarà interamente occupato dal parcheggio riservato ai disabili che hanno prenotato lo specifico biglietto del concerto e stanno ricevendo comunicazioni personalizzate su come raggiungere l’area di sosta. Anche nel Novisad è prevista un’area di sosta riservata ai disabili che, con i propri accompagnatori, potranno raggiungere il varco di accesso allo spettacolo che si trova sulla via Emilia, angolo viale Italia.

Al Novisad verranno collocati anche 50 bagni chimici, metà dei quali attrezzati anche per disabili, mentre verrà predisposta una fascia di tutela per l’area del parco archeologico.

CONDIVIDI