A Modena miniticket Ztl e abbonamenti, rinnovo fino al 30 gennaio

comune di Modena logoI residenti del centro storico e gli abbonati cui è scaduto il titolo il 31 dicembre 2015 avranno un mese di tempo per rinnovarlo senza incorrere in sanzioni

MODENA  – I residenti in centro storico con miniticket Ztl scaduto il 31 dicembre 2015, così come gli abbonati nelle stesse condizioni, avranno tempo fino al 30 gennaio per il rinnovo senza incorrere in sanzioni. Nei prossimi giorni, infatti, l’Amministrazione comunale ha deciso infatti di prorogare di un mese il termine del rinnovo dei titoli scaduti alla fine dello scorso anno.

La proroga, che nel caso dei titolari di miniticket Ztl verde si aggiunge all’avviso inviato via sms o via mail dal gestore della sosta Modena Parcheggi prima della scadenza (servizio già attivo dall’estate), viene confermata anche nel 2016 in quanto coloro che hanno titolo in scadenza a fine anno rappresentano ancora la maggior parte e in considerazione dell’elevato numero di adempimenti burocratici a carico dei cittadini in questo periodo.

Con la decisione della Giunta di applicare alle tariffe aumenti più contenuti rispetto a quelli previsti dal Piano economico finanziario che regola il rapporto di concessione tra il Comune e il gestore della sosta, e di bloccare le tariffe del 2016 per i cinque anni successivi, cioè fino al 2021, il miniticket per la Ztl verde nel 2016 passa da 50 a 60 euro, rispetto ai 72 previsti. Come in precedenza, oltre alla sosta in centro, nelle aree in cui è possibile parcheggiare secondo il Codice della strada, dà diritto anche alla sosta in deroga dal pagamento nelle aree Viali e Margini. È confermata l’esenzione dal pagamento del miniticket Ztl, così come degli abbonamenti per la sosta su strada (residenti e lavoratori), per le famiglie in condizione di difficoltà economica (reddito annuo inferiore ai 16 mila euro), e l’opportunità di un abbonamento annuale al prezzo di 60 euro al Parcheggio del centro (Novi Park) sia per i residenti del centro storico, sia per gli operatori commerciali delle Botteghe storiche. Modena Parcheggi mette infatti a disposizione anche per quest’anno 600 posti auto (nel 2015 erano 500 posti al prezzo di 50 euro da marzo a dicembre).

Sulla base dell’adeguamento tariffario definito, l’abbonamento mensile per la sosta su strada nelle zone Margini di operatori e lavoratori di quelle aree e del centro storico passa da 20 a 23 euro (la tariffa prevista sarebbe stata 30 euro) e in proporzione, quello annuale da 200 a 230. Gli abbonamenti annuali per i residenti delle zone Viali e Margini passano da 30 a 40 euro (avrebbero dovuto essere 60 euro).

Sono già in vigore anche le nuove tariffe per la sosta a tempo sulle strisce blu, dove il pagamento minimo non sarà più di 20 centesimi ma una cifra equivalente a una sosta di mezz’ora, con riferimento alla tariffa in vigore nell’area, con approssimazione per difetto ai 10 centesimi. Nelle zone dei Margini esterni la sosta oraria passa da 55 a 60 centesimi, nei Margini interni da 80 a 90 centesimi, nella zona Viali da 1,10 euro a 1,20 euro, nei posti più vicini al centro (corso Canalgrande, piazzale Risorgimento, viale Rimembranze tra Saragozza e Canalchiaro, via Cavour da Canalgrande a Vittorio Emanuele, via San Giovanni del Cantone, via Bono da Nonantola e via Fabriani da Aldo Moro a Bacchini) da 1,60 a 1,80. In piazza Sant’Agostino dove la sosta è possibile per un massimo di tre ore, la tariffa progressiva parte dai 2 euro (poi 2,50 e 3), in piazza Dante da 1,40 (poi 2 e 2,50) e sono esenti solo gli abbonati residenti sulla stessa piazza e su via Galvani (tra viale Monte Kosica e piazza Dante), mentre nelle altre strade vicino alla stazione ferroviaria la tariffa oraria è di 1 euro (via Crispi, via dell’Abate e viale Monte Kosica da via Crispi allo Scalo merci lato ferrovia).