Modena: manovra antismog, terminate le misure emergenziali

Da domani, venerdì 27 ottobre, si torna alle limitazioni della circolazione previste dalla manovra ordinaria. Negli ultimi tre giorni polveri sottili al di sotto dei limiti di legge

Municipio-Comune-ModenaMODENA – Termina da domani, venerdì 27 ottobre, l’applicazione delle misure emergenziali previste dal Pair 2020 della Regione Emilia Romagna in caso di superamento per quattro giorni consecutivi, del valore limite giornaliero delle polveri sottili PM10.

Dallo scorso lunedì 23 ottobre, infatti, i valori delle polveri PM10 in provincia di Modena sono rientrati nei limiti previsti dalla legge e cioè al di sotto dei 50 microgrammi per metro cubo. Nel dettaglio, i valori registrati sono di 17 μg/m³ lunedì 23 ottobre, di 23 martedì 24 e di 33 mercoledì 25 ottobre.

Il bollettino emesso da Arpae, e consultabile sul sito www.liberiamolaria.it, indica perciò il termine delle misure emergenziali, consentendo quindi nuovamente la circolazione ai veicoli diesel Euro 4. Il prossimo bollettino sarà pubblicato lunedì 30 ottobre.

Restano comunque in vigore le limitazioni alla circolazione previste dalla manovra ordinaria che dal lunedì al venerdì, dalle 8.30 alle 18.30, nell’area compresa all’interno delle tangenziali, prevedono il divieto di circolazione per i veicoli a benzina Euro 0 ed Euro 1; i veicoli diesel Euro 0, Euro 1, Euro 2 ed Euro 3 (anche se dotati di filtro antiparticolato); i ciclomotori e i motocicli Euro 0.

La manovra ordinaria prevede inoltre il divieto di utilizzare biomasse (come legna, pellet, cippato) per il riscaldamento domestico, nelle abitazioni dotate di sistema multi combustibile.

Il divieto si applica agli impianti con efficienza media stagionale in riscaldamento, indicata nell’attestato di prestazione energetica, inferiore al 75 per cento e ai focolari aperti o che possono funzionare aperti.