Modena, Baratta la bicicletta con una dose di marijuana

A notare lo scambio in viale Crispi tra un minore in gruppo e un uomo di colore sono stati alcuni agenti in borghese della Municipale durante un controllo

Alfa-Romeo-Polizia-MunicipaleMODENA – Baratta la bicicletta con una dose di marijuana sotto i portici di viale Crispi. A notare lo scambio, avvenuto nel primo pomeriggio di giovedì 4 agosto tra un minore, in compagnia di un gruppo di giovanissimi di varie nazionalità (italiani, nord africani e sud americani), e una persona di colore, avvicinata insieme ad altre dai ragazzi, sono stati alcuni agenti in borghese della Polizia municipale di Modena.

Gli agenti del Nucleo Problematiche del territorio della Municipale, stavano effettuando un servizio di controlli nella zona compresa tra via Crispi e il parco XXII Aprile, mirato alla prevenzione e repressione dei fenomeni di spaccio, furti e microcriminalità, quando hanno notato il gruppo di giovani e hanno visto il ragazzo, di origini sudamericane, consegnare una vecchia bicicletta all’uomo in cambio di un piccolo involucro al termine di una breve trattativa. Gli agenti hanno seguito i giovani, tutti risultati minorenni, e li hanno fermati. Trovato in possesso della droga, il minore è stato accompagnato al Comando di via Galilei, dove è stato deferito alla prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti ed è stato riaffidato successivamente alla madre.

Nel corso dei controlli effettuati, inoltre, gli agenti hanno sorpreso un ventenne originario del Ghana nel tentativo di rubare una bicicletta presso l’autostazione in piazzale Molza. Il giovane stava colpendo con forza la catena di una bicicletta legata alla rastrelliera utilizzando una grossa pietra. Colto con le mani nel sacco è stato portato presso il Comando dove è stato sottoposto ad accertamenti: risultato regolare sul territorio italiano, è stato infine denunciato per tentato furto aggravato, stante il danneggiamento della catena.

Anche martedì 2 agosto, nel corso di analoghi controlli, altri due minori, in questo caso di origini nordafricana e ucraina, erano stati trovati in possesso di marijuana sempre nella zona tra via Crispi e il parco XXII Aprile.