Maltempo: a Cesena ancora al lavoro i mezzi spargisale e gli spartineve

I volontari della Protezione Civile chiamati a dare assistenza a un centinaio di camionisti bloccati a Pievesestina a causa della chiusura dell’E45

comune-cesenaCESENA – Anche se le condizioni meteo stanno lentamente tornando alla normalità, anche nella giornata di oggi, mercoledì 18 gennaio, è proseguita l’attività per far fronte all’ondata di neve e ghiaccio che ha interessato soprattutto le zone collinari del comune di Cesena. Fra la serata di ieri e le prime ore di questa mattina sono tornati in funzione i mezzi spargisale che hanno percorso sia le colline a ovest della città (S. Lucia, Montereale, Tessello, Casalbono, ecc.) e poi la zona est (Madonna dell’Ulivo, San Tommaso, Castello di Carpineta, ecc.). Circa 200 i quintali di sale sparsi oggi.

Alle 4.30 di questa mattina hanno ripreso il servizio anche i mezzi spartineve, con interventi nelle zone di collina (Formignano, Montecavallo, Casalbono, ecc.)

Inoltre, si è reso necessario un intervento di urgenza in via Casale, via San Tomaso e a Roversano per potare alberature pericolose e per rimuovere rami che ostruivano la strada.

Sempre questa mattina, un nucleo dei Volontari del Gruppo comunale di Protezione Civile è intervenuto per offrire assistenza e distribuire bevande calde a un centinaio di camionisti bloccati a Pievesestina in attesa della riapertura della E45.

L’intervento si è protratto fino alle ore 12.30 circa, quando la superstrada è stata riaperta.