Per lasicurezza della Sp105 violato il Patto di stabilità

Provincia di Reggio EmiliaReplica del consigliere delegato Andrea Tagliavini a un articolo apparso sul Carlino di oggi

SAN MARTINO IN RIO (RE) – “E’ sinceramente ingeneroso accusare Provincia e Comune di non fare nulla per la sicurezza della Sp 105 a Stiolo di San Martino in Rio. Come il Comitato di cittadini ben sa, essendo stato presentato a più riprese nel corso di diverse assemblee pubbliche, Provincia e Comune hanno programmato da tempo un progetto di messa in sicurezza di questa arteria stradale, che rappresenta il naturale e necessario completamento della Variante Sud di San Martino in Rio, progetto purtroppo bloccato dai vincoli del Patto di stabilità.

Il Comitato sa anche che, proprio perché condividiamo l’urgenza di questo intervento, la Provincia di Reggio Emilia ha recentemente deciso di violare il Patto di stabilità – che ci impediva di spendere risorse già stanziate – pur di avviare i lavori, nella convinzione che la sicurezza dei cittadini sia prioritaria. La gara per la trasformazione in rotatoria dell’incrocio tra via Stradone e via Roma – ed altre opere a tutela degli utenti deboli della strada – si è da poco conclusa e i lavori, per un importo di 2 milioni di euro, saranno consegnati il prossimo 4 aprile, per concludersi entro la fine dell’anno. Il progetto prevede, in questo tratto di Sp 105, anche la realizzazione di dissuasori e rilevatori di velocità a messaggio variabile.”