Fa la fotocopia di un pass disabili per sostare senza pagare nella zona blu

Sorpreso in flagrante confessa, denunciato a piede libero dalla PmAlfa-Romeo-Polizia-Municipale

CESENA – Per risparmiare sui soldi del parcheggio aveva pensato bene di utilizzare la fotocopia di un pass invalidi intestato a un’altra persona. Ma l’espediente gli si è ritorto contro, procurandogli una denuncia a piede libero. Protagonista della vicenda un automobilista cesenate di 66 anni. L’uomo aveva lasciato l’auto in sosta nelle righe blu senza il ticket del parcometro, ma esponendo sul cruscotto un pass invalidi dall’apparenza sospetta. La cosa non è sfuggita agli ausiliari del traffico, che non solo hanno multato l’auto per il mancato pagamento del parcheggio, ma hanno anche immediatamente allertato la centrale radio operativa della P.M.

Sul posto è intervento il nucleo di Pronto Intervento della Polizia Municipale, che ha atteso il ritorno dell’incauto automobilista. Quando questi si è presentato a recuperare l’auto, gli agenti hanno chiesto di verificare il pass disabili, accertando che si trattava di una fotocopia a colori (con tanto di plastificazione) di ottima fattura. Il 66enne ha ammesso spontaneamente di averlo confezionato lui stesso. La fotocopia è stata, naturalmente, sequestrata e l’uomo è stato deferito all’autorità giudiziaria per la violazione all’art. 482 del codice penale.

“L’utilizzo improprio di un pass invalidi – commenta il Sindaco Paolo Lucchi – è sempre un comportamento deprecabile, perché penalizza chi ne ha davvero bisogno. E l’attenzione che la Polizia Municipale dedica a questi controlli non solo è utile per reprimere il mancato rispetto delle regole, ma soprattutto per garantire la tutela di un diritto importante per chi è in reali difficoltà. So che tanti cesenati sono lieti che si stia dedicando sempre più attenzione a questa attività di controllo, che aumenta il grado di civiltà della nostra comunità”.