Intrepida: performance artistiche immaginando i futuri possibili dell’ex-Teatro Verdi di Ferrara

FerraraIl 13, 14 e 15 aprile visite guidate gratuite all’interno del cantiere di via Camaleonte

FERRARA – Sono tutte ispirate alla contrapposizione tra ambiente naturale e ambiente costruito dall’uomo le installazioni artistiche che, con il progetto ‘Intrepida’, il 13, 14 e 15 aprile prossimi riempiranno di luci, suoni e parole gli spazi del cantiere dell’ex-Teatro Verdi di Ferrara (via Camaleonte 8). Autori delle opere sono i dieci partecipanti al workshop condotto dall’artista Andreco per ‘Il Mestiere delle Arti’, corso di formazione per giovani creativi della regione Emilia Romagna che si è tenuto a Ferrara e di cui ‘Intrepida’ rappresenta il progetto conclusivo.

Gli interventi artistici, nati sulla base di una ricerca storica e di uno studio urbanistico del contesto territoriale, potranno essere ammirati dal pubblico (con ingresso gratuito) in occasione del vernissage di venerdì 13 aprile dalle 18 alle 20 e poi nelle giornate di sabato 14 e domenica 15 aprile dalle 12 alle 19 con visite organizzate per gruppi di venti persone per volta.

FerraraTutti i dettagli del progetto sono stati illustrati stamani in conferenza stampa dall’ assessore alla Cultura del Comune di Ferrara Massimo Maisto (presidente dell’associazione Giovani Artisti Emilia Romagna – Gaer) assieme a Leonardo Punginelli del Servizio Manifestazioni culturali e Giovani artisti del Comune, Andreco, artista e direttore del workshop sull’ex Teatro Verdi, Gianni Cottafavi dirigente del Servizio Cultura/Giovani della Regione Emilia-Romagna e da tre dei giovani creativi coinvolti nel workshop: Silvia Biavati, Francesca Susca e Matteo Messori. “Con il corso di formazione per giovani creativi di tutta la regione organizzato qui a Ferrara, nell’ambito dell’associazione Giovani artisti Emilia Romagna, di cui proprio il Comune di Ferrara è capofila, la nostra città – ha sottolineato Maisto – ha potuto proseguire il proprio impegno in questo ambito, in particolare sul fronte della preparazione e della crescita dei nuovi artisti, con un percorso professionalizzante in grado di prepararli al mondo del lavoro. I risultati di questo percorso potranno essere ammirati dal pubblico grazie all’iniziativa che dal 13 al 15 aprile offrirà anche l’occasione per visitare l’ex teatro Verdi e vedere i progressi del cantiere per la realizzazione del futuro laboratorio urbano, la cui assegnazione in gestione avverrà tramite una gara in uscita dopo l’estate prossima”.

Il corso di formazione, realizzato dal Gaer in collaborazione con il Comune di Ferrara, ha consentito, come spiegato da Leonardo Punginelli, ai dieci partecipanti selezionati di partecipare a lezioni e incontri con professionisti e di svolgere tirocini formativi in aziende del settore, concludendosi poi con il workshop curato dall’artista Andreco e sfociato nel progetto Intrepida.

“L’intento reale del nostro progetto artistico – sostiene Andreco – è quello di stimolare l’immaginazione dei visitatori circa il futuro di questo spazio magico che è l’ex Teatro Verdi e che proprio adesso si trova nel momento della sua massima energia potenziale, tra la fine del cantiere e l’assegnazione in gestione, dunque un attimo prima di spiccare il volo. Come per un’opera teatrale io ho curato la regia del progetto collettivo, lasciando i creativi liberi di esprimersi, ispirati dal luogo”. “Abbiamo voluto lavorare sullo spazio in maniera transitoria – ha spiegato Matteo Messori – creando una performance interattiva per il pubblico e con la volontà di lanciare un segnale di buon auspicio per chi vi lavorerà dopo”.

“Questo progetto, sostenuto da fondi nazionali assegnati dalla Regione – ha precisato Cottafavi – rientra nella logica di supportare l’avvicinamento al lavoro dei giovani che hanno talento, facendo in modo che il sistema economico e culturale diffuso della nostra Regione non perda per loro capacità attrattiva”.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori

Il Mestiere delle Arti presenta INTREPIDA progetto di riattivazione urbana il 13, 14 e 15 aprile 2018 all’ex-Teatro Verdi (via Camaleonte 8) di Ferrara
con la direzione artistica di Andreco
con la partecipazione di Barbara Baroncini, Silvia Biavati, Elisa De Nigris, Andrea Dolcetti, Alice Gaddi, Sabrina Gennari, Nicolò Maltoni, Matteo Messori, Amy Su, Francesca Susca

Intrepida è un progetto artistico collettivo. Nasce dal lavoro dei partecipanti al workshop tenuto dall’artista Andreco per il corso regionale di formazione per giovani creativi – giunto quest’anno alla sua terza edizione – Il Mestiere delle Arti.

Il titolo Intrepida trae ispirazione dal Teatro degli Intrepidi, uno dei nomi dell’ex Teatro Verdi di Ferrara, collegato all’Accademia fondata da Giovanni Battista Aleotti nel Seicento.
Il progetto mira a riattivare temporaneamente gli spazi da molto tempo inutilizzati dell’ex Teatro, oggi sede di cantiere.

Gli interventi artistici sono stati progettati partendo da una ricerca storica e uno studio urbanistico del contesto territoriale. Saranno presentate installazioni e performance che traggono ispirazione dal luogo e sono legate alla relazione tra ambiente costruito e ambiente naturale. La contrapposizione tra ciò che è stato costruito dalla mano dell’uomo e l’elemento naturale che, per propria indole, si riappropria degli spazi, è il filo conduttore che lega tutti gli interventi artistici.

L’evento si inserisce in un momento di transizione temporale, “interregno”, tra la fine del cantiere e l’assegnazione al nuovo gestore. L’intento degli artisti è quello di stimolare l’immaginario del visitatore sui futuri possibili di questo spazio, creando aspettative e proponendo idee e interazioni con il luogo.

Il momento dell’apertura al pubblico dell’ex Teatro è pensato come un rituale iniziatico, aperto a tutti, in segno di buon auspicio per chi lo vivrà in futuro.

L’evento avrà luogo nei giorni 13, 14 e 15 aprile 2018 in concomitanza alla manifestazione Riaperture PhotoFestival Ferrara.

L’ingresso al cantiere sarà organizzato in gruppi di massimo 20 persone alla volta.

Intrepida rappresenta la tappa conclusiva della terza edizione del corso regionale di formazione per giovani creativi Il Mestiere delle Arti, realizzato negli anni 2017 e 2018.
Il Mestiere delle Arti è un percorso di formazione per giovani creativi, finanziato dal Dipartimento alla Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dalla Regione Emilia-Romagna. Il progetto è realizzato dal GA/ER (Associazione Giovani Artisti dell’Emilia-Romagna) – un’associazione composta da tutti i Comuni ex capoluogo di Provincia dell’Emilia-Romagna e che ha come finalità la realizzazione di attività e iniziative per supportare, incentivare e promuovere il lavoro dei giovani creativi dell’Emilia-Romagna, attraverso progetti specifici nelle diverse discipline o trasversali ad esse – in collaborazione con il Comune di Ferrara e la Fondazione Teatro Comunale di Ferrara.

Intrepida vede anche la collaborazione delle imprese GEO Costruzioni SRL, RescazzImpresa e Edil Ar.Va.Srl.

Il corso, giunto alla sua terza edizione, delinea un modello sperimentale di formazione nell’ambito dell’arte contemporanea, nei settori delle arti visive e applicate, ed è rivolto ad un gruppo selezionato di creativi esordienti dell’Emilia-Romagna.

Il carattere innovativo di tale percorso consiste nel concentrarsi sugli aspetti pratici, materiali ed economici del “mestiere della creatività”, compresi quegli sbocchi di “applicabilità” della scelta artistica, in campi vicini o affini.

Con il progetto Il Mestiere delle Arti, si intende incrementare la consapevolezza di una “applicabilità” dei singoli percorsi creativi, per offrire al giovane creativo una realistica prospettiva di collocazione professionale e lavorativa nell’attuale sistema dell’arte e della cultura.

DOVE:
Ex-Teatro Verdi, via Camaleonte 8, Ferrara

VERNISSAGE:
Venerdì 13 Aprile 18.00 > 20.00

OPEN:
Sabato 14 Aprile 12.00 >19.00
Domenica 15 Aprile 12.00>19.00

INGRESSO LIBERO:
l’ingresso al cantiere sarà organizzato a gruppi di massimo 20 persone per volta

INFO:
3281639216
intrepida2018@gmail.com