Il 2015 si chiude con un’ottima performance di Riccione e con un dicembre da record

IL 2015 SI CHIUDE CON UN’OTTIMA PERFORMANCE DI RICCIONERICCIONE (RN) – Se la Riviera di Rimini mostra positivi segnali di ripresa in questo anno appena concluso, i numeri di Riccione parlano di un’ottima annata e di un dicembre da ricordare.

Guardando il quadro del 2015 abbiamo infatti una media provinciale che chiude con un +4,1% di arrivi e un +1,4% di presenze, percentuali che a Riccione quasi raddoppiano per gli arrivi (+ 7,2%) e raccontano di una netta inversione di marcia rispetto al trend generale degli ultimi anni per quanto riguarda le presenze, raggiungendo un ottimo +4,9% (con 3.478.305 pernottamenti).

Il mese di dicembre poi fa registrare numeri da record con un +35,2% negli arrivi e un +31,9% nelle presenze totali. Numeri confermati anche dai dati di Autostrade che a Capodanno rilevano una percentuale di uscite al casello di Riccione pari a un +21%.

“E’ difficile commentare questi numeri senza mostrare entusiasmo – dichiara l’Assessore al turismo Claudio Montanari – perché sono dati non solo oggettivamente straordinari ma che confortano e confermano che la direzione che abbiamo intrapreso è quella giusta. I grandi eventi programmati nel 2015 – da quelli sportivi a quelli culturali, da quelli musicali e di intrattenimento – i congressi, le fiere su mercati profilati, i progetti di co-marketing, il racconto di una città che centro a Riccionecambia continuamente fornendo sempre risposte nuove alle nuove domande di vacanza, pur mantenendo le sue vocazioni identitarie, hanno pagato.

In una Riviera che orgogliosamente rilancia e durante le Festività è stata in grado di proporsi in maniera accattivante ed attrattiva, Riccione traina con numeri indubbiamente significativi. Il Christmas Village con due mesi di eventi, attrazioni e appuntamenti come la Settimana Bianca ha fatto centro ed intercettato la domanda di vacanza delle migliaia di persone che ci hanno scelto.

E’ innegabile che il contesto abbia aiutato le nostre destinazioni – prosegue Montanari – l’assenza di neve in montagna, molte mete fuori gioco a causa della minaccia terroristica – ma non sono elementi sufficienti per spiegare certi numeri, e questo, nell’iniziare il nuovo anno ci dà l’energia giusta per affrontare le sfide nuove e sempre più difficili che ci attendono. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i protagonisti di questo importante risultato, i nostri operatori, i comitati turistici, le associazioni di categoria e tutti gli attori che fanno sì che Riccione sia uno dei palcoscenici dove si rappresenta ancora il meglio delle politiche turistiche del Paese”.