Dalla Birmania a Forlì: ricevuta in Municipio Ma Lwin, educatrice ed attivista per i Diritti Umani

foto del 17 giugnoSu iniziativa del Comitato per la lotta contro la fame nel mondo, in questi giorni ha incontrato i ragazzi del Campo Shalom per portare la sua testimonianza

FORLÌ – Nella mattinata di venerdì 17 giugno 2016 è stata ricevuta in Municipio dal Sindaco di Forlì Davide Drei e da una rappresentanza della Giunta Comunale l’attivista ed educatrice Ma Lwin, originaria di Pauk, in Birmania. Accompagnata dal Presidente del Comitato per la lotta contro la fame nel mondo, Roberto Gimelli, e da alcuni attivisti del Comitato stesso, Ma Lwin è sorella di Ugambira, il monaco buddista attualmente agli arresti, che fu tra i leader della “rivoluzione zafferano” del 2007 in Birmania, rivoluzione condotta con metodi non violenti,  in nome di un’apertura democratica e del rispetto dei diritti umani.

Su iniziativa del Comitato per la lotta contro la fame nel mondo Ma Lwin, nella sua permanenza a Forlì, ha incontrato i ragazzi del Campo Shalom portando la testimonianza diretta della sua vita di educatrice e di formatrice, che si intreccia fortemente con la difesa della libertà e la promozione della pace.