Ferrara, “La mia Ferrara – Cap. IV – Merletti di cotto”

Apre la mostra del fotografo Leopoldo Baldinmostra La mia Ferrara

FERRARA – Prosegue la programmazione artistica della sala Nemesio Orsatti di Pontelagoscuro (via Risorgimento 4), che consolida il ruolo di centro attrattivo della cultura e delle arti per il territorio. Sabato 14 novembre alle 16 aprirà la personale del fotografo di Pontelagoscuro Leopoldo Baldin “La mia Ferrara – Cap. IV – Merletti di cotto”. La mostra fotografica, curata dallo stesso Baldin con la collaborazione della pro Loco di Pontelagoscuro e delle Botteghe del Tuo Paese e patrocinata dal Comune di Ferrara, sarà aperta fino all’8 dicembre (sabato e prefestivi 16-19 e la domenica e i festivi 10-12 e 16-19. L’ingresso è libero.

LA SCHEDA – Le terrecotte decorative delle architetture ferraresi sono un tratto caratteristico della città: gli ornati in cotto di argilla erano prodotti a stampo in apposite forme e poi composti, per ottenere cornicioni, ghiere di porte e finestre, marcapiani, angolari, in case, palazzi, chiese. Il maggior fervore edilizio si ebbe nel 1500-1600, sotto il dominio estense ed i temi dei cotti sono geometrie, fiori, foglie, animali, figure umane. “Guidato” dall’amico Gianni Lupi, cui deve l’idea di questo lavoro, Baldin ha immortalato con bellissimi scatti un infinità di dettagli, esprimendo come sia stato sorprendente scoprire tale e tanta meraviglia, che fa di Ferrara “la città dei merletti di cotto”.