Enzo Ferrari, da Modena “Ammirazione e gratitudine”

A 28 anni dalla scomparsa, il sindaco Muzzarelli ricorda il Drake in un telegramma al figlio Piero. Domenica 14 agosto omaggio del Comune alla tomba

comune di Modena logoMODENA – Enzo Ferrari è ricordato dai modenesi con “crescente ammirazione e gratitudine perché ha saputo creare un mito immortale ed ha segnato la storia di questa città e questo territorio”. Lo afferma il sindaco di Modena Gian Carlo Muzzarelli in un telegramma inviato, anche a nome dell’Amministrazione comunale, a Piero Ferrari in occasione del 28° anniversario della morte del padre avvenuta il 14 agosto del 1988. Il sindaco sottolinea, in particolare, come, pur passando gli anni, la Ferrari sia sempre “più amata nel mondo, sinonimo di velocità, perfezione, innovazione”. Come testimonia il numero sempre maggiore di visitatori al Museo Casa natale Enzo Ferrari realizzato dalle istituzioni locali proprio per onorare una storia di passione e creatività.

Per sottolineare come la memoria di Ferrari rimanga viva e incancellabile nel cuore dei modenesi, domenica 14 agosto, alle 11, l’assessore Anna Maria Vandelli, in rappresentanza dell’amministrazione comunale, deporrà un cesto di fiori con la scritta “Città di Modena” sulla tomba del Drake al cimitero di San Cataldo.