Domani “Vi presento Toni Erdman” in anteprima alla Truffaut di Modena

Martedì 14 febbraio il film che sarà nei cinema a marzo. Appuntamento della rassegna che propone selezione di finalisti del premio Lux del Parlamento europeo

vi presento Toni ErdmannMODENA – Uscirà nei cinema d’Italia solo a marzo, ma alla sala Truffaut di via degli Adelardi 4 sarà proiettato in prima visione il 14 febbraio nell’ambito della rassegna sul Premio Lux del Parlamento europeo. La pellicola in questione si intitola “Vi presento Toni Erdman” ed è candidato all’Oscar come miglior film straniero. Il divertentissimo lungometraggio di Maren Ade analizza la cultura aziendale contemporanea attraverso il complesso rapporto di un padre, semipensionato, burlone e faceto che senza preavviso arriva dalla Germania, e la figlia maniaca che lavora in Bulgaria come consulente di gestione per una multinazionale di Bucarest.

La proiezione, in programma alle 21.15, è a ingresso libero fino a esaurimento posti. Il film in lingua originale (tedesco e inglese) è sottotitolato in italiano.

Quello con “Vi presento Toni Erdman” è il secondo appuntamento della rassegna “Donne nel cinema d’Europa”, una selezione di film finalisti del premio Lux del Parlamento europeo che accompagna il pubblico modenese fino all’8 marzo. Il ciclo è promosso da Assessorato alle Pari opportunità e Ufficio politiche europee e relazioni internazionali del Comune di Modena, Europe Direct Modena e Sala Truffaut in collaborazione con l’Ufficio del Parlamento europeo a Milano.

Lux Film Prize è il premio cinematografico promosso dal Parlamento europeo per favorire la circolazione di film europei e accendere un dibattito sulle grandi questioni che interessano la società europea. Le pellicole vengono distribuite in 28 paesi, sottotitolate in 24 lingue. Infatti, mentre gran parte delle co-produzioni europee sono proiettate solo nel paese di origine e raramente distribuite altrove, il Lux Film Prize fornisce ogni anno a tre film europei la rara e straordinaria occasione di essere sottotitolati in tutte le lingue ufficiali dell’Unione.

L’iniziativa modenese partecipa al ciclo di eventi 2017 “L’Europa è per le donne” promosso dall’Ufficio d’Informazione a Milano del Parlamento europeo.