Cesena, Videosorveglianza e sicurezza: riflettori puntati sul quartiere Ravennate

comune di Cesena logoIncontro pubblico nella sala parrocchiale di Martorano lunedì 25 gennaio alle ore 20.30

CESENA – Si terrà nel quartiere Ravennate il secondo degli incontri nei quartieri promossi dall’Amministrazione comunale per presentare il progetto per la realizzazione della rete Man (acronimo per Metropolitan Area Network) e la videosorveglianza

L’appuntamento è fissato per lunedì 25 gennaio, alle ore 20.30 nella sala parrocchiale di Martorano (piazzale Sacro Cuore 66).

All’incontro parteciperanno l’Assessore all’Innovazione e Sviluppo Tommaso Dionigi, il dottor Giuseppe Romagnoli, Commissario Capo del Commissariato di Cesena; il maresciallo Gerardo Cenname, Comandante della Stazione dei Carabinieri di San Carlo, il comandante della Polizia Municipale Giovanni Colloredo e il presidente del quartiere Ravennate Fabio Pezzi.

“Come già avvenuto a San Giorgio – puntualizzano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore Dionigi – la serata si aprirà con una presentazione del progetto non solo nelle sue linee generali, ma soprattutto per quanto previsto nel quartiere. Nello specifico, con la rete Man il quartiere Ravennate vedrà l’estensione dei servizi di connettività ed autenticazione nelle scuole di Ronta e Martorano, nella sede del quartiere, nella caserma dei Vigili del Fuoco. Per quanto riguarda la videosorveglianza, in questa fase è prevista l’installazione di 18 telecamere nei principali nodi stradali e luoghi sensibili, come ad esempio, i complessi scolastici di Ronta e Martorano e la rotonda del Centro Coming”.

“Ma naturalmente – proseguono Sindaco e Assessore – si parlerà specificamente anche di sicurezza, con l’intervento dei rappresentanti delle forze dell’ordine e la distribuzione del vademecum messo a punto in collaborazione con loro e con la Prefettura, e sarà dato ampio spazio alle domande, perché sappiamo che i cittadini sentono molto questi temi e desiderano approfondirli, come abbiamo già constatato a San Giorgio”.