Cesena, al via la sperimentazione per la nuova carta d’identità elettronica

Dal 25 luglio partirà l’emissione per i cittadini

Nuova CIE lug 2016CESENA – Cesena è uno dei primissimi Comuni italiani scelti dal Ministero per avviare l’emissione della nuova carta d’identità elettronica (Cie), completamente rinnovata nella tecnologia e nei contenuti informativi rispetto alla precedente versione.

Le prime postazioni per la predisposizione del nuovo documento sono state installate all’inizio di luglio e nei giorni scorsi è partita la fase di sperimentazione delle attrezzature in vista dell’avvio del servizio al pubblico.

Fra i primi a testare la nuova modalità di rilascio – che prevede anche l’acquisizione delle impronte digitali – ci sono stati il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore ai Servizi Informativi, Demografici e al Cittadino Tommaso Dionigi, che oggi hanno ricevuto da Roma il loro documento (le nuove carte d’identità, infatti, saranno stampate solo dal Poligrafico dello Stato e arriveranno all’interessato dopo circa sei giorni).

“Con l’avvio di questo nuovo servizio – sottolineano il Sindaco Lucchi e l’Assessore Dionigi – Cesena conferma la sua capacità di essere all’avanguardia e di saper cogliere le sfide delle nuove tecnologie per metterle al servizio dei cittadini. Ci eravamo già mossi in questa direzione oltre dieci anni fa, quando fummo fra i Comuni coinvolti nella primissima sperimentazione del documento elettronico. Da allora il processo di innovazione a livello nazionale ha conosciuto fasi alterne, con diversi periodi di prova e varie modifiche. Ma ora il Ministero dell’Interno vuole cambiare passo, anche per adeguarsi alle direttive dell’Unione, che ha chiesto all’Italia di accelerare la dismissione del vecchio documento cartaceo. Per questo ai Comuni che aderiscono alla sperimentazione è stato chiesto di avviarsi nel giro di poco tempo verso il rilascio esclusivo della carta d’identità elettronica al posto di quella cartacea. Per quanto riguarda Cesena il rodaggio andrà avanti per un paio di mesi, in attesa che venga completato l’allestimento delle postazioni (oggi sono solo due su 14), e in questa fase sarà ancora proposta la doppia opzione, per poi passare con decisione alla sola carta d’identità elettronica. Si tratta di una bella sfida, visto che il Comune ha rilasciato circa 1600 carte d’identità elettronica all’anno, contro le circa 12500 tradizionali, ma siamo certi di poterla affrontare senza timore, grazie all’impegno del dottor Alessandro Francioni, dirigente dei Servizi Informativi e di quelli Demografici, che ha seguito fin dall’inizio questo progetto e ci ha permesso di raggiungere risultati importanti”.

Così, dal 25 luglio lo Sportello Facile del Comune inizierà ufficialmente l’emissione della nuova Carta elettronica con le due postazioni attivate e, fino a quando non verrà completata la dotazione delle macchine promessa dal Ministero, verrà mantenuta anche la stampa della carta di identità cartacea.

In questa prima fase la richiesta del nuovo modello elettronico avverrà su appuntamento. Per prenotarsi ci si può collegare con l’indirizzo internet: http://www.comune.cesena.fc.it/servizionline/prenotazioni , scegliendo la voce “Carta di identità elettronicao telefonando al numero dello Sportello “Facile” 0546356235.

Qualche informazione sulle caratteristiche della nuova carta d’identità elettronica.

1) Per un più veloce riconoscimento, è suggerito di presentare anche la tessera sanitaria, perché gli strumenti forniti dal Ministero leggono il codice a barre e rintracciano così velocemente l’interessato negli archivi centralizzati.
2) Il costo stabilito dal Ministero per la Cie è di € 16,79. Tale importo viene incassato dal Comune ma girato allo Stato per sostenere i costi del progetto (hardware, software, supporti e servizi di allestimento, stampa e consegna). Con l’aggiunta dei “diritti” comunali il costo totale per il cittadino sarà di € 22,00 a cui si aggiungono i costi per la fototessera. Ricordiamo che presso lo Sportello Facile esiste una macchina self service per fare le fototessere.
3) La Cie è dotata di una sofisticata architettura di sicurezza identica a quella in uso presso il passaporto elettronico, con lettura a contatto (RFID), inoltre sarà dotata di un codice a barre come quello presente sulla tessera sanitaria per consentire un rapido riconoscimento. La foto sarà stampata dal Poligrafico in bianco e nero e tutto il supporto è predisposto con accorgimenti, relativi a materiali e stampa, che non ne consentono la falsificazione.
4) Sono acquisite le impronte digitali che sono archiviate esclusivamente nel supporto e non in una banca dati nazionale. Le impronte sono leggibili solo da parte degli Organi di Polizia.
5) Il Comune riceve la domanda del cittadino e trasmette la richiesta al Centro Nazionale dei Servizi Demografici previa acquisizione di foto, firma e impronte. Il Comune non può più stampare la carta, che è, invece, assemblata a Roma presso il Poligrafico-Zecca dello Stato ed è poi recapitata entro sei giorni o all’indirizzo indicato dal cittadino o presso il Comune per il successivo ritiro
6) La nuova CIE sarà rilasciabile a tutti i cittadini residenti a Cesena ma anche a quelli meramente dimoranti, previo nulla osta del Comune di Residenza. Il cittadino deve presentarsi o con la carta di identità da rinnovare o con la denuncia di furto/smarrimento. Dovrà inoltre dotarsi di una fototessera recente e senza occhiali o copricapi.
7) E’ sempre possibile dichiarare contestualmente alla richiesta, la propria volontà in ordine alla donazione post mortem di organi e tessuti. La dichiarazione viene inviata dal Ministero dell’Interno al Centro Nazionale Trapianti contestualmente alla richiesta della Carte elettronica.