Cesena, rinnovata convenzione con le scuole autonome: oltre 2 milioni di contributi in 5 anni

banchi-di-scuolaCESENA – Rinnovata la convenzione con le scuole autonome del territorio. Nei giorni scorsi la Giunta comunale ha approvato la delibera che conferma, con alcune novità, il rapporto con le cinque scuole autonome già convenzionate: si tratta della “Don Augusto Vaienti” di San Giorgio, della “Bambino Gesù” di San Carlo, della “Sacra Famiglia” di Cesena, della “Maria Immacolata” di Case Finali e della “G. Nadiani” di S. Maria Nuova.

La nuova convenzione, concertata con le scuole, avrà una validità di cinque anni e prevede, a partire dal 2016 e fino al 2020 compreso, aumenti progressivi del contributo riconosciuto per ogni studente inserito: si partirà dagli attuali 950 euro per arrivare fino a 1.000 euro allo scadere dell’accordo (praticamente, si prevede un aumento di 10 euro annuali a bambino, per ogni anno di validità della nuova convenzione).

“É chiaro – intervengono il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alla scuola Simona Benedetti – che il contributo complessivo messo a disposizione dal Comune varierà di anno in anno a seconda dei bambini che sceglieranno di frequentare queste scuole. In ogni caso, facendo una previsione ed utilizzando il numero attuale degli studenti iscritti, possiamo stimare che in cinque anni l’Amministrazione comunale impiegherà a favore di queste scuole oltre due milioni di euro”. “Naturalmente – proseguono Sindaco e Assessore – riteniamo si tratti di una scelta imprescindibile, che tiene conto della storia di questi istituti, della loro radicata presenza in molte zone del territorio comunale e della indiscussa qualità dell’offerta didattica ed educativa”.

Nel corso degli anni passati la convenzione con le scuole autonome ha permesso di mettere a disposizione delle famiglie cesenati una possibilità più ampia di scelta ad iniziare, solo per fare un esempio, dall’aumento dei servizi rivolti ai bambini in età inferiore ai tre anni nelle sezioni primavera di San Giorgio, Case Finali e Santa Maria Nuova.

“A partire dal 1999 ad oggi – concludono il Sindaco e l’Assessore – questa convenzione ha sicuramente consentito di realizzare una maggiore integrazione del sistema territoriale educativo a diverso indirizzo gestionale (scuole statali, comunali e autonome), assicurando a tutti i bambini pari diritti di cittadinanza e di accesso ai servizi e una risposta qualificata alle esigenze delle famiglie. Si tratta di obiettivi importanti, che attraverso il rinnovo, insieme a tutte le scuole autonome cesenati, ci poniamo anche per il prossimo futuro”.