Cesena, Arriva il ‘porta a porta’ nelle zone rurali dei quartieri Oltresavio e Dismano

logo-comune-cesenaDa lunedì 6 giugno al via la consegna dei kit per il nuovo sistema di raccolta dei rifiuti

CESENA – Si allarga la raccolta porta a porta dei rifiuti, che entro la fine del mese di giugno verrà estesa nelle aree rurali dei quartieri Oltresavio e Dismano, ai confini con il Comune di Bertinoro. La nuova modalità di servizio riguarderà solo la raccolta dei rifiuti indifferenziati, mentre la parte organica dovrà essere gestita tramite compostaggio domestico, sistema più adatto dal punto di vista ambientale ed economico per le zone di campagna con bassa densità abitativa. Unica eccezione, l’abitato di San Cristoforo dove si effettuerà la raccolta domiciliare sia per l’indifferenziato, sia per l’organico.

In vista dell’avvio del nuovo sistema, da lunedì 6 giugno, nelle aree interessate entreranno in azione operatori di Hera che distribuiranno a tutti i residenti i kit per il porta a porta (che comprendono, fra le altre cose, il bidone per l’indifferenziata e materiali informativi per una corretta raccolta differenziata e il compostaggio domestico). Tutti gli incaricati esibiranno il tesserino di riconoscimento e, in ogni caso, non sono autorizzati a entrare in casa. La consegna dei materiali è gratuita e avverrà sulla porta d’ingresso, per evitare qualsiasi malinteso, a tutela sia degli utenti che degli operatori. Se non troveranno nessuno in casa, dopo due tentativi gli operatori di Hera lasceranno un avviso per poter ritirare il kit presso il centro di raccolta di Hera di via Romea (vicino all’Istituto Agrario) o la sede operativa di Hera, in via Kossuth a Pievesestina.

Per illustrare le nuove modalità del servizio e fornire ai cittadini tutti i chiarimenti, sono state programmate anche due assemblee pubbliche: la prima si terrà martedì 14 giugno, alle ore 20.45 nella sede del quartiere Oltresavio di piazza Anna Magnani, la seconda è fissata per venerdì 17 giugno, sempre alle 20.45, nella sede del quartiere Dismano in via Kuliscioff.

In queste nuove zone, l’avvio della raccolta domiciliare dell’indifferenziato partirà il 20 giugno, e dopo una settimana (intorno al 27 giugno) comincerà la rimozione dei cassonetti dell’indifferenziato lungo le strade.

Continueranno, invece, a essere fatte con i classici cassonetti stradali le restanti raccolte differenziate (carta, vetro, plastica e lattine) e rimarranno invariati e gratuiti anche gli altri servizi, come il ritiro a domicilio su chiamata per i rifiuti ingombranti, gli sfalci, l’eternit fino a 300 kg, e il conferimento di varie tipologie di materiali nei centri di raccolta di via Romea e di via Spinelli.

Da segnalare che, per scoraggiare errati conferimenti e abbandoni, saranno intensificati i controlli con il rischio di sanzioni per i trasgressori