Bologna, torna lo StartUp Day Unibo

Startup dayAl Teatro comunale studenti con progetti d’impresa in cerca di team. Selezionati fra 144 candidature, i 30 startupper (studenti e laureati) potranno compiere il primo passo per trasformare la propria idea in una startup. Chiuderà la giornata Oscar Farinetti

BOLOGNA – È tutto pronto per la seconda edizione dello StartUp Day dell’Università di Bologna, progetto che ha l’obiettivo di valorizzare la creatività di studenti e laureati favorendo l’innovazione: per farlo, è necessario che idee e competenze si incontrino. L’evento si svolgerà lunedì 18 aprile 2016, dalle 10 alle 19,30, all’interno del Teatro Comunale di Bologna.

144 progetti provenienti da tutte le Scuole dell’Alma Mater sono stati presentati da studenti e laureati: 30 di questi sono stati selezionati per partecipare all’evento come startupper e sono alla ricerca di un team con cui svilupparli. Presenteranno il proprio progetto ai loro colleghi, chiamati player poiché vogliono mettere in gioco le competenze acquisite durante gli anni di studi. Questi potranno iscriversi attraverso un’agenda elettronica, scegliendo a quale delle sessioni di team meeting partecipare.

Lo StartUp Day diventa così l’evento con cui l’Università permette ai suoi studenti di impiegare – integrandole – le conoscenze che ha trasmesso loro, per trasformarle in percorsi imprenditoriali che possano creare valore sul territorio. Saranno presenti alla giornata e incontreranno personalmente i partecipanti 24 realtà locali, nazionali e internazionali (i supporter) che sostengono o finanziano le startup.

Durante la giornata, sul prestigioso palcoscenico del teatro si alterneranno speaker del mondo dell’impresa che introdurranno i partecipanti ai temi dell’imprenditorialità e dell’innovazione. Chiuderà la giornata Oscar Farinetti, alle ore 18,30, con un intervento aperto alla cittadinanza.

“Questo evento – commenta il Rettore dell’Alma Mater Francesco Ubertini – è una testimonianza concreta e ben visibile dell’impegno con cui l’Università di Bologna promuove per i suoi studenti percorsi di l’imprenditorialità che possano portarli ad inventare le nuove professioni di oggi e di domani. La loro preparazione deve essere una ‘valigetta degli attrezzi’ pronta per cogliere le opportunità e affrontare le sfide poste da un mercato del lavoro in continua evoluzione”.

“Lo StartUp Day – aggiunge la professoressa Rosa Grimaldi, delegata Unibo per l’Imprenditorialità – si inserisce nell’ambito delle tante iniziative a supporto dell’imprenditorialità che l’Alma Mater propone ai suoi studenti. Momenti diversi pensati per illuminare le diverse fasi del ‘viaggio imprenditoriale’: dalla sensibilizzazione alla formazione, allo ‘scouting’ di idee innovative alla formazione dei primi team di impresa, fino all’accompagnamento alla nascita dell’azienda”.

“Non siate cinici, dedicatevi alle utopie”, suggerisce Oscar Farinetti, fondatore di Eataly. “Solo con le utopie cambiamo il risultato del nostro futuro. Non c’è alternativa all’ottimismo, perché vivere pensando che niente nella vita si può risolvere è come non vivere. Impiegate tre minuti del vostro tempo a lamentarvi ma trenta a cercare la soluzione. L’italiano che vuole fare impresa non può prescindere dalle nostre vocazioni, così come le startup del futuro devono lavorare a favore della durabilità”.

“L’Università ha un capitale umano straordinario e vastissimo”, raccontano Stefano Onofri e Alessandro Cillario, fondatori di StartYouUp, associazione di studenti che svolge attività di supporto all’imprenditorialità, e ideatori insieme a Matteo Magnaricotte, con il contributo determinante del Servizio Job Placement dell’Ateneo, dello StartUp Day Unibo. “Questo evento è lo strumento ideale per permettere a studenti provenienti da ambiti diversi di incontrarsi e generare innovazione, perché le idee, da sole, non vanno da nessuna parte. Abbiamo quindi deciso di creare l’associazione StartYouUp che collabora all’organizzazione dell’evento per fornire nuovi servizi agli studenti che, interessati al mondo delle startup, vogliono muovere i loro primi passi. Un anno fa lo StartUp Day non era che un progetto. Grazie al lavoro fatto insieme all’Alma Mater oggi siamo alla seconda edizione. Siamo orgogliosi di fare parte di questa comunità”.

Per informazioni: Alessandro Cillario – startupday@unibo.it<mailto:startupday@unibo.it> – 348-9383201