Bologna: Nota del Comitato di piazza San Francesco

Comitato Piazza San Francesco e dintorniBOLOGNA – Riceviamo da Patrizia Capitani e pubblichiamo la nota del Comitato piazza San Francesco e dintorni:

“Abbiamo appreso che il Comitato San Francesco Respira e il movimento ossigeno rivendicano, attraverso la lettera pubblicata nell’edizione di Bologna di «la Repubblica » del 31 gennaio, la pedonalizzazione di piazza San Francesco.
Noi cittadini, la maggioranza dei veri residenti e degli operatori di piazza San Francesco, Piazza Malpighi, Via Frassinago, Via Pratello, Via Sant’isaia, Via Nosadella, etc diciamo basta a questa farsa di un gruppetto di persone che non ci rappresenta.
Basta con gli “slogan del percorso condiviso” e della mediazione:
il progetto iniziato nel Novembre del 2012 era all’oscuro dei veri residenti, che sino a Maggio del 2014 non hanno potuto far sentire la loro voce.
Basta con gli “impegni presi”:
ribadiamo che tali impegni sono stati promessi senza ascoltare i veri residenti.
Basta raggiri sul vivere le piazze come vogliono loro:
siamo i veri residenti che hanno vissuto e che vivono la Piazza da decine e decine di anni con piacere e gioia dei propri figli e di chiunque l’abbia frequentata e la frequenta senza pericoli. Pericoli che non ci sono mai stati.
La pedonalizzazione significherebbe aumentare, nelle ore serali e notturne, il già intollerante impedimento alla quiete e al riposo di chi in piazza San Francesco ci abita.
Questo è uno dei tanti motivi per il quale i residenti sono contrari alla pedonalizzazione, essa non aumenterebbe affatto la qualità della vita, ma bensì la ridurrebbe ulteriormente; come purtroppo insegnano altre esperienze cittadine.
Riteniamo che la nuova amministrazione stia offrendo alla maggioranza dei veri residenti ed operatori commerciali l’opportunità di poter esprimere il loro parere e che il risultato possa essere un giusto equilibrio che tenga conto di chi ci vive e che fa vivere che ancora oggi deve usare l’autovettura con tutto quello che ne consegue.”